Milan, oggi lo Spezia. Pioli: «Mercato solo per migliorare, Kalulu-Gabbia affidabili»
di Luca Uccello

Milan, oggi lo Spezia. Pioli: «Mercato solo per migliorare, Kalulu-Gabbia affidabili»

Il Milan continua la sua corsa scudetto. Lo fa con un vantaggio, quello di sapere già il risultato dell'Inter ma pure dell'Atalanta. «Noi continuiamo a credere che il destino sia nelle nostre mani. Questo comunque non sarà un mese decisivo per lo scudetto e, ripeto, noi non facciamo la corsa su nessuno». Stefano Pioli prova a non mettere troppa pressione ai suoi ragazzi che affronteranno lo Spezia a San Siro (alle 18,30 su Dazn, arbitro Serra di Torino).
Per gli amanti delle statistiche c'è anche quella di un Diavolo in campo al lunedì sera. I rossoneri hanno perso soltanto una delle ultime 12 partite di A giocate proprio di lunedì (0-3 contro la Lazio nell'aprile 2021). Una sconfitta contro il parziale sette successi e quattro pareggi.
Il Milan si trova ancora in emergenza. La lista degli assenti tra infortuni, squalifiche e Coppa d'Africa non è mai stato un alibi. Non lo è nemmeno ora in tempi di mercato. «Non vogliamo cambiare tanto per cambiare, ma farlo solo per migliorare la rosa. Kalulu e Gabbia peraltro hanno dimostrato di essere affidabili, forti e pronti per giocare partite importanti. Se capiterà l'occasione giusta il club si farà trovare pronto, altrimenti si resterà così».
Il sogno si chiama sempre Botman. Ma la situazione sull'olandese resta complicata con il Lille che ha rifiutato anche la ricca offerta del Newcastle. La soluzione numero uno resta Bially del Manchester United. I Red Devils hanno aperto al prestito, ora tocca ai rossoneri affondare il colpo. Poi c'è Diallo. Un'operazione ancora da mettere in piedi con il Psg. Ma visti i rapporti tra Leonardo e Maldini non dovrebbe essere difficile riuscire a trovare un'intesa su un prestito fino a giugno. Entrambi attualmente sono impegnati in Coppa d'Africa e quindi il Milan ha tutto il tempo per decidere al meglio.
Aiuti dal mercato, aiuti anche dal fondo di San Siro che secondo Pioli è penalizzante: «In questo periodo i campi non possono essere al meglio, a San Siro si sta giocando spesso ma non credo che l'infortunio di Tomori sia riconducibile a questo. Dopo la sosta spero ci sia un terreno di gioco più pulito dove la palla può viaggiare più velocemente perché noi facciamo della velocità e dell'intensità i nostri punti di forza». Chissà...
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Gennaio 2022, 08:41

© RIPRODUZIONE RISERVATA