Lazio, le pagelle: Immobile stecca ancora. Bene Romulo
di Alberto Abbate

Lazio, le pagelle: Immobile stecca ancora. Bene Romulo

Partono a cento all’ora, Milan e Lazio, giocano per vincere dall’inizio alla fine. Stavolta i biancocelesti hanno le occasioni migliori, peccato che riemergano i soliti limiti. Folle l’errore di Durmisi.
  
STRAKOSHA  7
Para facile su Kessie, devia sopra la traversa una botta di Calhanoglu, è bravo in uscita su Piatek e vola nel finale all’incrocio su Suso. Spettacolare.
 
LUIZ FELIPE  6
Va in difficoltà quando Borini scarica. S’immola su un traversone e da ultimo uomo su Cutrone. Diligente.
 
ACERBI  6
Sempre in anticipo, fa muro col corpo, non va mai in affanno. Non commette fallo sul rigore revocato perché ha il braccio attaccato. Preciso.
 
BASTOS  6
Blocca Calabria quando affonda, su Piatek va un po’ in difficoltà, ma alla fine se la cava. Suso non lo supera. Rampante. 

ROMULO  6,5
E’ grintoso, sale in cattedra con ottimi cross e addirittura con un diagonale che impegna Reina nella ripresa. Scatenato.
 
MILINKOVIC  6
Deve lottare e sgomitare parecchio a centrocampo, badare al sodo. Lo si vede raramente in avanti, se non in terzo tempo. Sacrificato.

LEIVA  6,5
E’ ovunque, copre tutto col fisico e col cervello. Manovra la Lazio, s’inserisce sul corner e sfiora il primo palo. Onnipresente. 

LUIS ALBERTO  5
Il primo acuto al 20’ con un tiro debole dalla distanza, poi solo un filtrante millimetrico a Immobile. Troppo poco. Offuscato.

LULIC  5,5
Calabria lo supera due volte con facilità, è spesso impreciso quando spinge sulla fascia. Esce col fiatone. Stanco.
 
CORREA  6
Semina 4 difensori come birilli e scarica la palla a Immobile. Ciro ricambia ma lui calcia alle stelle sotto porta e poi fa crac a inizio ripresa. Interrotto.

IMMOBILE  5,5
Reina s’allunga e gli toglie il piattone nell’angolino. Poi è lui a servire a Correa un cioccolatino ed è sfortunato con l’ottavo legno. Iellato.

CAICEDO  5
Tiene palla e offre un pallone fantastico a Romulo. Prezioso in difesa, ma non fa nulla davanti sino a fine ripresa. Intermittente. 

DURMISI  4
Non guarda nulla e maldestramente s’avventa addosso a Musacchio in area. Va totalmente nel pallone. Disastroso.

PAROLO  NG

INZAGHI  6

Decide d’aspettare il Milan e punirlo in contropiede. In pratica ruba la strategia a Gattuso e fa bene. Ma la sua squadra lo tradisce. Abbandonato.
 
ROCCHI  5
Si corregge sul rigore d’Acerbi col Var nel modo giusto, con Durmisi è severo. Ma non lo è con Rodriguez che forse sfiora la palla, ma poi prende Milinkovic. Pignolo. 
Ultimo aggiornamento: 11:49


© RIPRODUZIONE RISERVATA