Milan, tegola Kjaer: oggi sarà operato ai legamenti. Stagione già finita?
di Luca Uccello

Milan, tegola Kjaer: oggi sarà operato ai legamenti. Stagione già finita?

Non c'è pace per il Milan. E per Pioli un'altra emergenza in difesa. La risonanza e la valutazione specialistica a cui è stato sottoposto Simon Kjaer hanno confermato la necessità di una artroscopia del ginocchio sinistro per riparare il danno legamentoso. Necessario l'intervento chirurgico che verrà effettuato nella giornata di oggi.
Nella nota ufficiale resa dal club di via Aldo Rossi non viene specificato esattamente quale sia il legamento interessato. Se fosse il crociato sarebbe ovviamente la peggiore delle diagnosi, un infortunio che serio che significherebbe stagione finita in anticipo per Kjaer. Per conoscere i tempi di recupero bisognerà aspettare l'operazione. Di sicuro il 2021 del difensore danese, infortunatosi dopo appena un minuto di gioco a Genova, è finito.
Una perdita importante per Pioli (appunto) che ora dovrà puntare su Romagnoli, oltre che a Kalulu e Gabbia. Con la Salernitana domani a San Siro (alle 15) la prova generale prima del Liverpool, una gara decisiva per il passaggio del turno in Champions. Poi ci sarà il mercato di riparazione. E il Milan ne ha bisogno. Paolo Maldini e Frederic Massara saranno costretti ad anticipare l'arrivo di un nuovo difensore centrale già in questa finestra di mercato.
Il nome che piace più di tutti è quello di Bremer del Torino. Nella lista dei possibili acquisti ci sono anche Badiashile del Monaco, Medina del Lens e Okoli dell'Atalanta, ma in prestito alla Cremonese.
Tra le possibilità c'è anche il ritorno a Milano di Mattia Caldara che a Venezia sembra essere rinato. Intanto domenica, Zlatan Ibrahimovic sarà ospite di Fabio Fazio a Che Tempo Che Fa su Rai 3 per presentare il suo libro: «Adrenalina. My untold stories», scritto con il giornalista della Rosea Luigi Garlando e che l'atleta così descrive: «Questo non è il vangelo di un dio, ma il diario di un uomo di 40 anni che fa i conti con il suo passato e guarda dritto negli occhi il futuro, come fosse l'ennesimo avversario da affrontare». A novembre, inoltre, è uscito al cinema Zlatan, tratto dalla sua prima biografia «Io, Ibra». Ovvero Highlander.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Venerdì 3 Dicembre 2021, 08:55

© RIPRODUZIONE RISERVATA