Milan-Juventus, le pagelle dei bianconeri: Bonucci irriconoscibile, Vlahovic è un leone in gabbia

Milan-Juventus, le pagelle dei bianconeri: Bonucci irriconoscibile, Vlahovic è un leone in gabbia

di Fabrizio Ponciroli

La sfida Milan-Juventus si è conclusa con la vittoria dei rossoneri (2-0). I bianconeri si fermano dopo due vittorie di fila.

LE PAGELLE DELLA JUVENTUS

SZCZESNY 5,5
Qualche buon intervento. Salvato due volte dal palo. Sul gol di Diaz non gli riesce il miracolo. Ancora un'uscita troppo rischiosa. Nel finale evita il terzo gol fermando Origi.

DANILO 6
Fa tutto in campo: difende, riparte palla al piede e incita i compagni continuamente. Le energie calano alla distanza. Comunque non smette mai di lottare.

BONUCCI 4
Sul gol di Tomori resta un po' impassibile. Anche nell'occasione della rete di Diaz si fa saltare con troppa facilità. Fantasma.

BREMER 5
Comincia con grande accortezza ma, a furia di intervenire in extremis, alla fine perde la sua proverbiale sicurezza. Smarrito.

ALEX SANDRO 5,5
Spinge meno di quanto potrebbe. Troppo timido. In difesa fa il suo dovere senza particolari errori.

CUADRADO 5,5
In un'occasione sceglie la conclusione in porta quando avrebbe potuto cercare l'assist per i compagni. Troppo ostinato (1' st McKennie 6: porta sostanza in mezzo al campo).

LOCATELLI 5
Non riesce a cucire il gioco bianconero come vorrebbe. Si applica in difesa ma dovrebbe dare di più in fase offensiva. Perde un paio di palloni sanguinosi (12' st Paredes 6: fa il suo ma ormai è tardi)

RABIOT 5,5
Meno scintillante rispetto alla sfida con il Maccabi. Nel primo tempo si nota per i tanti palloni recuperati. Nella ripresa non sale in cattedra nel momento del bisogno (36' st Soulè sv).

KOSTIC 4
Non trova quasi mai il fondo per cercare il cross. Troppo frettoloso nelle scelte. In difesa non è insuperabile (12' st Miretti 5,5: entra in una situazione disperata, non può far molto.

MILIK 5,5
Ha un paio di buone occasioni ma spara a salve. L'impegno non è in discussione. Tante sponde ma spesso con le spalle alla porta.

VLAHOVIC 5
Parte bene poi si incaponisce, anche perchè non gli arrivano tanti palloni giocabili. Sembra un leone in gabbia. Gli manca Di Maria (34' st Kean 6: si crea una buona occasione ma non è fortunato).

ALLEGRI 5
Dopo due importanti vittoria, la sua Juventus si scioglie a San Siro. Male l'attacco (pesa l'assenza di Di Maria), troppi errori a centrocampo e in difesa.


Ultimo aggiornamento: Sabato 8 Ottobre 2022, 19:57

© RIPRODUZIONE RISERVATA