Milan-Inter 0-0, le pagelle: Maignan c'è, Giroud in ombra. Barella scarico e Lautaro non punge

Milan-Inter 0-0, le pagelle: Maignan c'è, Giroud in ombra. Barella scarico e Lautaro non punge

di Alessio Agnelli e Luca Uccello

Milan-Inter 0-0, derby di coppa Italia andata della semifinale. Le pagelle

PAGELLE MILAN

MAIGNAN 6 Nemmeno Lautaro riesce a buttarlo giù. Indistruttibile

FLORENZI 6,5 La serata no di Perisic lo aiuta tantissimo (39’ st Calabria ng)

TOMORI 6,5 Con lui Lautaro Martinez diventa un fantasma. Idem Alexis Sanchez

ROMAGNOLI 6,5 Alza bandiera bianca per colpa di un risentimento all’adduttore sinistro ma fino a quel momento Dzeko è zero (26’ pt Kalulu 6,5: anche Pierre annulla Edin)

THEO HERNANDEZ 6 Sbaglia un rigore in movimento a inizio gara ma non si dà mai per vinto, almeno fino a quando i polmoni lo aiutano a fare il pendolare

BENNACER 6 La differenza con Tonali è evidente ma il suo lo fa

KESSIE 6 Si mette la fascia da capitano al braccio e comincia a giocare da Generale anche se forse è troppo tardi

SAELEMAEKERS 5 Ritorno dal primo minuto da extraterrestre. Sbaglia due gol praticamente fatti e non solo… (22’ st Messias 6: Vivo, in partita, anche pericoloso. Perché non ha cominciato lui?)

KRUNIC 5 Non basta fare il francobollo su Brozovic. Col pallone tra i piedi non sa mai cosa fare e quando ha l’occasione giusta la calcia sempre fuori… (22’ st Brahim Diaz 5: A.A.A. giocatore di fantasia cercasi in Casa Milan)

RAFAEL LEAO 6 Tante occasioni nel primo tempo, tutte sprecate. Nel secondo sparisce e Pioli lo toglie (22’ st Rebic 5: Ora c’è la conferma che a Salerno è stato solo un lampo)

GIROUD 5 Tiri in porta zero, tentativi pure. Gioca per la squadra? Servono i gol da un attaccante. Serve decisamente il ritorno di Ibrahimovic…

PIOLI 6 Se il Milan non la butta dentro non può essere colpa sua. Una delle migliori gare della sua squadra in questa stagione: supremazia totale sull’undici di Inzaghi. Ci fosse stata una punta vera chissà quanto sarebbe finita…

PAGELLE INTER

HANDANOVIC 6,5 La prima occasione Milan nasce da un suo rinvio sbagliato, ma rimediato con una paratona su Saelemaekers. Attento anche su Leao, neutralizzato con manona e Perisic in aiuto. In controllo su Florenzi.

SKRINIAR 5,5 Pochi errori, ma anche 90 minuti a rincorrere Leao ed Hernandez, treni in corsa e di un altro passo. Rischia un rigore su Giroud. In apnea.

DE VRIJ 6,5 Nella zona di Giroud, che si marca (quasi) da solo. Non concede occasioni, sicuro anche col pallone tra i piedi.

BASTONI 6,5 Una respinta decisiva su un destro di Saelemaekers a inizio ripresa. Col belga non sbaglia un colpo, bene anche con Messias.

DUMFRIES 6 Con Hernandez è un duello rusticano tutta corsa, grinta e graffi reciproci. Alla fine pari e patta. (43’ st Darmian ng)

BARELLA 5 Scarico. A referto tanti palloni persi e pochi recuperati, impreciso anche in appoggio e al tiro. Urge un pit-stop. (20’ st Vidal 6: dentro a far legna)

BROZOVIC 5,5 Krunic lo disturba in fase di costruzione, lui molto meno quando il bosniaco lo attacca. Sottotono. CALHANOGLU 6,5 Quantità e qualità, in mediana è l’unico che accende la luce. Sempre ispirato e battagliero. PERISIC 6 Florenzi ha esperienza e gamba per frenarlo. Lui si incarta in più di un’occasione davanti, ma tiene botta dietro. (43’ st Gosens ng)

DZEKO 5,5 Un po’ meglio del Toro, per il solito contributo da regista avanzato. Non pervenuto in zona gol. (35’ st Correa ng)

LAUTARO 5 Si vede solo in occasione del giallo che rimedia. Al tiro non è mai un fattore, astinenza continua. (20’ st Sanchez 6: il più vivace davanti)

INZAGHI 5,5 Un… Diavolo per capello. In 3 derby stagionali 1 ko e 2 pareggi coi rossoneri, questa volta per 0-0 e cedendo anche il pallino del gioco all’11 di Pioli. Tra campionato e coppe 403 minuti senza gol.


Ultimo aggiornamento: Martedì 1 Marzo 2022, 23:01

© RIPRODUZIONE RISERVATA