L'Inter vince il derby e torna terza, il Milan fa cilecca: 3-2. Espulso Spalletti
di Salvatore Riggio

L'Inter vince il derby e torna terza, il Milan fa cilecca: 3-2. Espulso Spalletti

L’Inter risorge nella partita più delicata della stagione. Approfittando della sconfitta della Roma contro la Spal di sabato, i nerazzurri vincono il derby contro il Milan (2-3) e tornano terzi. È la gara perfetta di Luciano Spalletti che sorprende tutto con la posizione di Vecino. Il centrocampista agisce da trequartista nel 4-2-3-1, aggredendo Bakayoko e lanciandosi nell’area rossonera creando scompiglio. Il Milan è irriconoscibile, sbaglia tanto e arranca. Questa è la vittoria più bella del tecnico di Certaldo, arrivato con molta probabilità all’ultimo derby sulla panchina dell’Inter. Rino Gattuso dovrà rivedere alcune certezze conquistate in questo 2019, dove non aveva mai perso, finale di Supercoppa Italiana a parte. Falliscono tutti i suoi uomini migliori. In primis, i difensori. In secondo luogo, i mediani. Poi, in fase offensiva il Milan è inesistente e Piatek non è mai pericoloso. L’Inter firma subito il derby dopo 3’.

Rodriguez sbaglia, Perisic crossa in area, Calabria si fa anticipare da Lautaro Martinez, Donnarumma si fa sorprendere e Vecino insacca. Una serie di disattenzioni da film horror. L’unica reazione rossonera è la conclusione di Paquetà dai 25 metri respinta da Handanovic. Poi, è sempre l’Inter ad avere in mano il gioco e a far girare la palla, sfiorando il raddoppio al 30’ ancora con Vecino che calcia alto da buona posizione. Nella ripresa l’Inter si fa subito vedere con un tiro di Gagliardini (3’) e con lo 0-2 firmato da de Vrij che segna di testa anticipando Romagnoli. Il Milan rischia il tracollo, ma accorcia subito le distanze con Bakayoko, bravo a finalizzare un assist di Calhanoglu. Gattuso manda in campo Cutrone per Rodriguez, a dimostrazione che questo derby non lo vuole perdere. Lautaro Martinez triplica su rigore e Musacchio firma il 2-3. Nel recupero espulso Spalletti per proteste. Ma D’Ambrosio, sostituendosi ad Handanovic, salva l’Inter, che fa suo il derby.

LEGGI LA CRONACA

LE FORMAZIONI:
MILAN: 
Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Paquetà; Suso, Piatek, Calhanoglu
INTER: Handanovic, D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Gagliardini, Brozovic, Vecino; Politano, Lautaro Martinez, Perisic
 
Domenica 17 Marzo 2019, 15:13



© RIPRODUZIONE RISERVATA