Milan, Ibra si ferma di nuovo: infiammazione al tendine d'Achille. Lo svedese salta il Liverpool e rischia con la Juve

Milan, Ibra si ferma di nuovo: infiammazione al tendine d'Achille. Lo svedese salta il Liverpool e rischia con la Juve

Ancora guai per il Milan alla vigilia dell'attesissimo match con il Liverpool. Zaltan Ibrahimovic non ci sarà nella partita di esordio del Milan in Champions League. Dopo sette anni dall'ultimo incontro nella competizione europea più importante, i rossoneri di Pioli torneranno a calcare i palcoscenici più importanti d'Europa, ma ad Anfield mancherà lo svedese.

Leggi anche > Lazio, due giornate di stop per Sarri dopo la lite con Saelemaekers del Milan

Tutto era stato programmato nei minimi dettagli. Il rientro di Ibra era stato organizzato con scrupolo per non perdere di nuovo la stella rossonera: uno spezzone di gara con la Lazio, impreziosito dalla rete, e poi la maglia da titolare a Liverpool per iniziare al meglio l'avventura in Champions League.

Purtroppo, però, Zlatan non ci sarà ad Anfield. Domani sera in campo si sfideranno 13 Champions League sul prato verde di Liverpool, ma la stella più attesa dai milanisti non ci sarà. Zlatan è costretto a fermarsi di nuovo, a poco più di 24 ore dal fischio d'inizio della partita più attesa: l'esordio in Champions contro i Reds.

Il tendine d'Achille ferma Ibrahimovic. La sofferenza al tendine della gamba sinistra non può e non deve essere sottovalutato e adesso è a rischio anche il big match di Serie A con la Juventus.

Pioli nella conferenza stampa di presentazione all'incontro con il Liverpool ha dichiarato: «Un’infiammazione venuta fuori dopo la partita con la Lazio, oggi ha provato però il dolore persisteva ed era inutile prendersi dei rischi. Ad Anfield sarebbe sceso in campo dall’inizio, ma un’infiammazione al tendine può capitare dopo quattro mesi di stop. Credo che lo rivedremo presto in campo».

La speranza di rivederlo in campo il prima possibile di Pioli, però, potrebbe cozzare con la situazione delicata di Ibra. Dopo quattro mesi di stop le precauzioni dovranno essere molte, anche perché la gamba malandata è sempre la stessa: la sinistra. La stessa dei problemi al polpaccio e la stessa dell'intervento al ginocchio di giugno. La partita con la Juventus è ancora a serio rischio, ma Zlatan farà di tutto per recuperare. Al suo posto scaldano il motore Giroud e Rebic.


Ultimo aggiornamento: Martedì 14 Settembre 2021, 18:30

© RIPRODUZIONE RISERVATA