Milan, per il dopo Gattuso spunta van Bommel

Milan, per il dopo Gattuso spunta van Bommel

di Salvatore Riggio

C’è un nome nuovo per la panchina del Milan. Dopo Marco Giampaolo, Maurizio Sarri, Eusebio Di Francesco e Gian Piero Gasperini, nelle ultime ore è spuntato il nome di Mark van Bommel, ex centrocampista rossonero nell’ultimo scudetto (2010-2011 con Massimiliano Allegri in panchina) e attuale tecnico del Psv, che sta lottando con l’Ajax per l’Eredivisie. L’olandese è considerato l’uomo giusto dal club di via Aldo Rossi. Ha appena compiuto 42 anni il 22 aprile (stesso giorno di Kakà), è un grande conoscitore di calcio, da giocatore ha indossato maglie importanti (ha militato anche nel Psv, Barcellona e Bayern Monaco) e nel maggio 2012 aveva lasciato il Milan in lacrime, dopo 50 presenze ufficiali, per tornare in patria, in Olanda, e chiudere la carriera al Psv. Che allena da questa stagione, facendo ritorno a San Siro per la partita di Champions League contro l’Inter.

A conti fatti, il Milan potrebbe così decidere di affidare la panchina a un suo ex calciatore, dopo che in passato nella recente era Berlusconi e nell’anno cinese del misterioso Yonghong Li era già successo con Leonardo, Clarence Seedorf, Pippo Inzaghi, Cristian Brocchi e Rino Gattuso appunto. Così tra qualche mese potrebbe sbarcare, o meglio tornare, van Bommel a Milanello. L’ennesimo tentativo per riportare il Milan tra i top club europei.


Ultimo aggiornamento: Martedì 30 Aprile 2019, 16:24

© RIPRODUZIONE RISERVATA