Milan, ecco Hauge: «Con Ibra è un  sogno». Paquetà al Lione
di Luca Uccello

Milan, ecco Hauge: «Con Ibra è un sogno». Paquetà al Lione

Colpo di mercato. In uscita come in entrata. Fuori Lucas Paquetà, dentro Jens Petter Hauge atterrato all’aeroporto di Malpensa a Milano e pronto a diventare un nuovo calciatore del Milan. Il brasiliano è pronto a diventare un giocatore del Lione, il norvegese la prima alternativa a Zlatan Ibrahimovic («Non vedo l’ora di giocare con lui, cercherò di imparare da lui, un giocatore che ho sempre seguito e ammirato»).
La storia di Lucas Paquetà in rossonero finisce dopo quasi due stagioni senza squilli di trombe. Un’esperienza triste, ricca di fischi di San Siro e incomprensioni con i propri allenatori. Paquetà era stato preso dal Flamengo per 38,4 milioni con un blitz di Leonardo, nell’ottobre 2018, per sbarcare a Milano poi nel gennaio successivo. Ora lascia Milano per 21 milioni di euro più una percentuale sulla prossima futura rivendita. 
Soldi che serviranno ora al Milan per chiudere il proprio mercato. Occorre un difensore centrale, ancora un centrocampista (e liberare così Krunic) e magari Federico Chiesa. Il sogno c’è. È del Milan come della Juventus. Vedremo. Dopo il colpo a sorpresa Hauge, questa mattina effettuerà le visite mediche, Paolo Maldini e Frederic Massara vogliono regalare a Stefano Pioli un difensore. Difficilmente sarà Wesley Fofana del Saint-Etienne. 
Il club francese continua a valutare il centrale classe 2000, 40 milioni di euro. Cifra dalla quale non si vuole scendere. Basta pensare che l’ex squadra di Michel Platini si è permessa di rifiutare un’offerta da 30 milioni di euro dal Leicester. Valutazione fuori mercato per il Milan di oggi pronto a dirottare su un giocatore che conosce già la Serie A. Si tratta di Takehiro Tomiyasu del Bologna. Le due società si sono già incontrate, hanno parlato e capito reciprocamente che si può andare avanti, approfondire l’affare. 
Per il cartellino del suo giapponese classe 1998, Joey Saputo vuole almeno 25 milioni. Cifra che il Milan può raggiungere proprio grazie all’addio di Paquetà. Tanto mercato ma non per Pioli che con Rio Ave e Spezia si gioca molto. Accesso alla fase a gironi di Europa League e primato in campionato. Il Milan non può scherzare e nemmeno pensare ad altro.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30 Settembre 2020, 07:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA