Lotito, l'incontro a sorpresa con il suo imitatore “ufficiale” Max Giusti: «L'amicizia vale più di Roma e Lazio»
di Niccolò Dainelli

Lotito, l'incontro a sorpresa con il suo imitatore ufficiale Max Giusti: «L'amicizia vale più di Roma e Lazio»

I due si sono ritrovati accanto di posto sullo stesso aereo e hanno riflettuto del fatto che da quasi 18 anni sono amici, nonostante il tifo opposto

Il 20 luglio 2004 l'imprenditore italiano Claudio Lotito ha acquistato la Lazio. Nei suoi 18 anni alla presidenza del club bianco celeste, Lotito ha dimostrato a tutti la sua lungimiranza e competenza nel mondo calcistico riuscendo ad ottenere più trofei di tutti dietro a Juventus, Inter e Milan. Ha preso una squadra sull'orlo del fallimento e nel tempo è riuscito ad alzare al cielo 3 Coppe Italia (2009, 2013, 2019) e 3 Supercoppe italiane (2009, 2017, 2019). Ma Lotito non ha fatto la fortuna solo del suo club, ma anche di chi è diventato il suo imitatore... ufficiale: Max Giusti

 

Leggi anche > Roma, la stampa spagnola contro Mourinho: «Il Mussolini portoghese ha fatto il suo tempo»

 

 

 

Come scherzosamente ricorda sul suo profilo Instagram, il comico, imitatore e conduttore televisivo sono quasi 18 anni che fa la parodia al presidente della Lazio. «Siamo diventati grandi» esordisce Max Giusti al fianco di Claudio Lotito, incontrato per caso sullo stesso aereo. «Abbiamo un'età» risponde il patron biancoceleste. «Siamo grandi, dobbiamo essere più seri. Però ci divertiamo sempre» commentano insieme i due. 

 

Poi però, Max Giusti vuole sottolineare l'aspetto più bello di un'amicizia nata dallo 'sfottò' di un accanito giallorosso nei confronti del presidente degli «odiati» cugini laziali. «Lui è della Lazio, vabbè è il presidente... Io non sono nessuno, ma sono dell'altra squadra. Ma da 18 anni siamo amici! Questo ci insegna che si può ridere e scherzare, alla fine la squadra è importante sì, ma l'amicizia vale più di tutto il resto».

 

Max Giusti, poi, nella didascalia del suo post su Instagram ha voluto sottolineare: «Ormai quasi 18 anni fa vedevo in televisione un signore, sconosciuto ai più, che era diventato presidente della Lazio e subito ho pensato di fare la sua parodia che poi ha avuto un successo straordinario!



È difficile fare la parodia di un presidente di una squadra di calcio quando tu sei tifoso dell’altra squadra della tua città, la Roma. Oggi ci siamo rincontrati di fianco l’uno all’altro, sullo stesso aereo e ci siamo resi conto che in questi anni, pur essendo uno della Lazio e l’altro della Roma, è nata proprio una bella amicizia!


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 10 Novembre 2021, 12:47

© RIPRODUZIONE RISERVATA