Maturità 2022, anche Willy Gnonto tra i banchi per l'esame: «Quando gioco sono più calmo»

Maturità 2022, anche Willy Gnonto tra i banchi per l'esame: «Quando gioco sono più calmo»

Tra i maturandi c'è anche l'azzurro classe 2003 dello Zurigo, lanciato da poco in nazionale maggiore dal ct Roberto Mancini

Maturità 2022, c'è anche Willy Gnonto tra i 539.678 studenti italiani chiamati ad affrontare l'inizio dell'esame di Stato con la prima prova scritta. L'attaccante dello Zurigo classe 2003, appena lanciato in nazionale maggiore da Roberto Mancini, ammette di trovarsi più a suo agio in campo che di fronte all'impegnativa prova scolastica.

 

Leggi anche > Maturità 2022, la prima prova: tutte le tracce. Da Pascoli a Verga, Liliana Segre e Giorgio Parisi

 

Il 18enne attaccante è arrivato questa mattina a Busto Arsizio (Varese), per affrontare il test di italiano al liceo scientifico sportivo 'Marco Pantani'. Si tratta della stessa scuola in cui, nel 2018, sostennero l'esame di maturità altri due atleti, il nuotatore Nicolò Martinenghi, campione del mondo a Budapest nei 100 rana, e Matteo Gabbia, difensore del Milan tricolore.

 

«Per i miei genitori è sempre stato importante farmi andare avanti con la scuola, e io vorrei dare loro un motivo di orgoglio per tutto quello che hanno fatto per me». Queste le parole di Willy Gnonto, prima di entrare a scuola per la prima prova della maturità. Gnonto ha preparato gli esami da privatista, durante il campionato «ho studiato molto - ha detto -, ritagliandomi momenti durante i ritiri anche se é stato difficile, per me terminare questo percorso é importante».

«Sono riposato - ha aggiunto - prima di entrare in aula -, spero vada bene anche se temo matematica». Poi ha concluso: «Per una una partita forse sono più calmo, perché è ciò che mi piace di più e mi riesce meglio».


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 22 Giugno 2022, 14:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA