Marc Batchelor, l'ex calciatore dei Bafana Bafana ucciso in strada mentre guidava per tornare a casa

Marc Batchelor, l'ex calciatore dei Bafana Bafana ucciso in strada mentre guidava per tornare a casa

Stava guidando la sua auto quando, a pochi metri dal vialetto di casa, è stato raggiunto da una raffica di colpi di arma da fuoco che non gli hanno lasciato scampo. È morto così Marc Batchelor, ex calciatore sudafricano, considerato una leggenda della sua nazionale e degli Orlando Pirates, che aveva trascinato alla vittoria della Champions League africana nel 1995.

Affrontò i terroristi dell'Isis a mani nude e rimase ferito. Due anni dopo negato il risarcimento danni​



Classe 1969, Marc Batchelor, ex attaccante, aveva giocato con i club più importanti del suo paese, dagli Orlando Pirates ai Sundowns, passando per i Kaizer Chiefs. Un testimone, un giardiniere che si trovava nei pressi del luogo della sparatoria, ha raccontato alla polizia di aver visto due uomini a bordo di una moto sparare almeno sette colpi contro la vettura guidata dall'ex calciatore. L'omicidio, non è avvenuto a scopo di rapina, "perché - ha spiegato Lungelo Diamini, portavoce della polizia - nulla è stato rubato, e non sono ancora stati identificati i sospettati". Lo riporta anche il portale di informazione The South African.

Marc Batchelor è morto sul colpo, dopo che almeno 7 colpi hanno forato i finestrini della sua Bmw. Diventato commentatore televisivo dopo aver chiuso con il calcio giocato, Batchelor in Sudafrica è ricordato anche per le dure polemiche con l'ex campione dell'atletica paralimpica Oscar Pistorius, condannato a 13 anni e 5 mesi di reclusione per l'omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp.
Martedì 16 Luglio 2019, 11:44



© RIPRODUZIONE RISERVATA