La mamma di Zaniolo: «Ho paura a uscire di casa». Le parole choc dopo la rapina e il grazie a De Rossi

La mamma di Zaniolo: «Ho paura a uscire di casa». Le parole choc dopo la rapina e il grazie a De Rossi

Scippata per la seconda volta, Francesca Costa non ce la fa più. La madre di Nicolò Zaniolo, trequartista della Roma classe 1999, tra le più luminose promesse del panorama calcistico italiano, ieri è stata rapinata nel quartiere dell'Eur (rubati Rolex e contanti), e intervistata dal Corriere dello Sport ha espresso tutto il suo disappunto.

Derubata la mamma di Zaniolo E lui fa tremare i tifosi sui social



Su Instagram dopo la rapina: «Mi sono sentita privata della mia libertà»

«Io dovevo andare a fare una commissione e passare in banca, prima di andare a prendere Nicolò a Trigoria. Mi hanno tolto l'orologio, quello che mi ha messo il braccio al collo mi ha detto senza urlare: 'Stai zitta, altrimenti ti sparo'», le parole di Francesca. «Adesso sto meglio, ho superato lo spavento. I carabinieri sono stati bravissimi. Voglio ringraziare il gruppo operativo. Sono stati tutti bravi, hanno cercato di farmi superare la paura».



«Nicolò era davvero sconvolto. L'ha accompagnato Daniele De Rossi. È stato molto gentile, mi ha chiesto come mi sentissi, se fosse tutto a posto. Poi ha salutato ed è andato via. L'ho ringraziato». «Non so, quello che è accaduto a me non deve condizionare mio figlio», afferma poi Francesca Costa quando le si chiede se l'episodio potrà incidere sul futuro di Nicolò. «Ma io adesso non posso pensare di uscire da sola di casa» conclude la madre del diciannovenne.

Venerdì 24 Maggio 2019, 11:22



© RIPRODUZIONE RISERVATA