Champions League, Malmoe-Juventus 0-3: decidono Alex Sandro, Dybala e Morata nel primo tempo

Video

La Champions cura i mali della Juve: i bianconeri ritrovano gioco e vittoria, in Svezia finisce 3-0 per i ragazzi di Allegri. È il primo successo del tecnico in gara ufficiale da quando è tornato sotto la Mole, a Malmoe sono decisivi i gol di Alex Sandro, Dybala (rigore) e Morata, tutti segnati nel primo tempo. Un'ottima risposta dopo l'inizio disastroso in campionato, ora bisogna confermarsi anche in Serie A contro avversari più tosti rispetto ai modesti svedesi. C'è un dato che può soprattutto soddisfare: sei mesi e 17 partite di fila dopo, la porta della Juve torna ad essere inviolata. E Szczesny, nel mirino di critiche feroci per i recenti svarioni, riesce a sorridere.

Champions League, Costacurta: «Super Psg, le italiane indietro»

Allegri ritrova i sudamericani dopo i forfait di Napoli e li schiera tutti titolari: Danilo e Alex Sandro sono i terzini, Cuadrado e Bentancur agiscono nella linea di centrocampo con Locatelli e Rabiot, Dybala si riprende la fascia di capitano e un posto in attacco insieme a Morata. In difesa, invece, c'erano pochi dubbi fin dalla vigilia, con il tecnico che avrebbe preannunciato la coppia Bonucci-De Ligt davanti a Szczesny, sotto la lente d'ingrandimento dopo le gravi disattenzioni commesse nelle prime giornate di campionato.

L'ex Milan Tomasson, che nel 2003 vinse una Champions proprio contro i bianconeri, si schiera con un prudentissimo 5-3-2: la folta linea difensiva è formata da Berget, Ahmedodzic, Nielsen, Brorsson e Rieks. In attacco il tandem Colak-Birmancevic, a fare da diga in mezzo al campo ci sono Innocent, Christiansen e Rakip. Metà tempo per studiare l'avversaria e per liberarsi dalle scorie per l'unico punto in tre gare conquistato in campionato, altri 23 minuti per dilagare: così la Juve sbroglia la pratica svedese già nella prima frazione di gioco. E, dopo il brivido per l'occasione concessa a Rieks, i bianconeri cominciano a sfruttare gli evidenti limiti tecnico-tattici del Malmoe. La sfida si sblocca al 23' sull'asse Cuadrado-Alex Sandro, con il colombiano che crossa e trova l'inserimento del brasiliano.

Allegri vuole chiudere la gara già nel primo tempo, i suoi lo accontentano in pieno recupero: il grande protagonista è Morata, che prima si procura il rigore trasformato da Dybala (nonostante lo scivolone della Joya sul dischetto) e poi supera Diawara con un pallonetto sporco per il tris. Un calo di tensione ad inizio ripresa scatena il tecnico toscano, che urla contro i suoi per la conclusione dal limite concessa a Christiansen, poi la sua Juve torna a comandare gioco e partita. Tomasson cerca di diventare più offensivo con gli ingressi di Nalic e Abubakari per Rakip e Birmancevic, Allegri risponde con Kean e McKennie al posto di Morata e Bentancur.

La Juve non rischia nulla e il Malmoe ha poca qualità negli effettivi per provare a rientrare in partita, nel finale c'è spazio per Ramsey, Kulusevski e Rugani ma la sfida si trascina fino al 90' senza grandi emozioni. La Juve si è ritrovata all'esordio in Champions, ora bisognerà riprendere la marcia in campionato provando ad avvicinarsi alle prime posizioni. E già domenica sera c'è l'occasione per dare conferme e cercare di vincere uno scontro diretto: all'Allianz Stadium, Dybala e compagni si troveranno di fronte il Milan, capolista a punteggio pieno a quota 9 insieme a Napoli e Roma.

 

Malmoe-Juventus, la cronaca della partita

SECONDO TEMPO

90' Tre minuti di recupero

87' Rugani prende il posto di de Ligt

85' I padroni di casa ci provano di testa

83' Ancora doppio cambio per i bianconeri: dentro Kulusevski e Ramsey per Morata e Cuadrado

70' Kean segna il gol del 4-0 ma è in fuorigioco

67' Doppio cambio per Allegri: dentro Kean e McKennie, fuori Morata e Bentancur

62' Morata ci prova ancora ma Diawara è attento

52' Morata sfiora la doppietta personale

46' Le squadre tornano in campo

 

 

 

PRIMO TEMPO

46' Morata firma il tris

45' Dybala raddoppia su rigore

43' Rigore per la Juventus

38' Locatelli ci prova 

32' Morata spreca la pallone del doppio vantaggio

29' Alex Sandro sfiora la doppietta personale

28' Rabiot ci prova ma non inquadra lo specchio della porta

23' Alex Sandro porta in vantaggio i bianconeri

17' I padroni di casa con Christiansen sfiorano il gol del vantaggio 

15' Anche Morata scivola in area in posizione interessante, ma era partito in fuorigioco

14' Il lancio lungo di Bonucci per i due attaccanti viene intercettato prima dalla difesa del Malmoe

10' Dybala scivola solo davanti al portiere e si mangia il gol del vantaggio

9' Primi minuti di studio per le due formazioni

1' Dias dà il via alla prima gara di Champions della Juventus

 

Video

Malmoe-Juventus, le formazioni ufficiali

MALMOE (5-3-2): Diawara; Berget, Ahmedhodzic, Nielsen, Brorsoon, Rieks; Innocent, Christiansen, Rakip; Birmancevic, Colak. All. Jon Dahl Tomasson

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, de Ligt, Alex Sandro; Cuadrado, Bentancur, Locatelli, Rabiot; Dybala, Morata. All. Massimiliano Allegri

 

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 15 Settembre 2021, 00:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA