Lite Gasperini-Mihajlovic, volano insulti e il tecnico dell'Atalanta viene espulso: «Non dovevo andare fuori io»
di Giuseppe Mustica

Lite Gasperini-Mihajlovic, volano insulti e il tecnico dell'Atalanta viene espulso: «Non dovevo andare fuori io»

Eccola di nuovo la lite in panchina. Dopo Conte-Juric è il momento di Mihajlovic-Gasperini. Siamo alla fine del primo tempo, il Bologna guadagna un calcio di punizione sulla trequarti avversaria però, immediatamente, Mihajlovic scatta contro Gasperini. "Parla con i tuoi" urla, più volte, il tecnico serbo contro quello atalantino. Le frasi si sentono vista l'assenza dei tifosi, e arriva anche un "non rompere i c..." che rimbomba nel silenzio dello Gewiss Stadium di Bergamo. Non si sentono risposte da parte di Gasperini, che molto probabilmente è rimasto in silenzio per evitare di accendere una discussione che  poteva degenerare. Prima non c'erano stati screzi tra i due - a differenza dell'altro diverbio panchinaro di Verona - e la furia di Mihajlovic è esplosa tutta d'un colpo. La tensione, nonostante entrambe le squadre ormai non hanno obiettivi o comunque sono quasi raggiunti, rimane alta. 

«Sorvoliamo. Non ero io che dovevo andare fuori. L'Atalanta è una squadra sempre corretta». Nel dopo partita di Atalanta-Bologna Gian Piero Gasperini commenta così la violenta lite nel finale del primo tempo con il tecnico serbo Sinisa Mihajlovic che gli è costata l'espulsione.


Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Luglio 2020, 22:05

© RIPRODUZIONE RISERVATA