Lele Adani risponde alle critiche dopo la telecronaca: «Ha parlato Messi, io ho solo trasferito»

La seconda voce della Rai dei Mondiali 2022, ieri si era emozionata durante i gol di Leo Messi

Lele Adani risponde alle critiche dopo la telecronaca: «Ha parlato Messi, io ho solo trasferito»

La sua reazione al gol di ieri di Leo Messi contro il Messico, un gol decisivo e che potrebbe lanciare ora l'Argentina nel Mondiale in Qatar, ha fatto tanto discutere: ora rompe il silenzio Lele Adani, ex calciatore di Brescia e Inter e da qualche anno opinionista calcistico in tv, prima a Sky Sport, ora alla Rai, e tra le voci di punta di Rai Sport per la manifestazione.

Lele Adani impazzisce di gioia al gol di Messi. L'urlo è virale ma sui social arrivano critiche

Intervistato dall'Adnkronos, Adani getta acqua sul fuoco: «Commenti sulla mia telecronaca? Non rilascio interviste, grazie. Ha parlato Messi, io ho solo trasferito», dice mettendo a tacere le polemiche scatenate sul web, con molti utenti che non gli hanno perdonato l'eccessiva «verve» e il tenore del commento giudicato troppo di parte a favore dell'Albiceleste. La seconda voce della Rai dei Mondiali 2022, ieri si era emozionata durante i gol di Leo Messi, lasciandosi andare ad un racconto del match molto coinvolto che non ha però convinto molti tifosi italiani e utenti del web.

Le urla di Adani dopo il gol di Messi

«Il sinistro migliore del Mondo! Da Di Maria a Messi! Sempre Rosario, la città del calcio, dalla Bajada alla Perdriel ( i due quartieri della città dove sono nati i due giocatori ndr), uno per l'altro! Si sblocca la partita!», ha urlato al microfono Adani che poi ha continuato con «tutti in piedi per il miglior giocatore del mondo, rispetto per il numero uno, troppo spesso criticato. È lui che la tiene in vita. La mistica che entra in campo. Abbiamo nominato Diego 10 minuti fa. Con Diego dentro tutto è possibile. Ha guardato verso il cielo, verso nonna Celia, il miglior talent scout del mondo, che lo accompagnava agli allenamenti al Grandoli». 

Le critiche sul web

Il commentatore sportivo, reduce dal successo della 'Bobo tv' su Twitch insieme a Christian Vieri, Antonio Cassano e Nicola Ventola il cui format è ora approdato in Rai in seconda serata per tutta la durata dei Mondiali, era stato preso di mira nella giornata di oggi anche dall'Associazione Utenti Servizi Radiotelevisivi, che auspicava, «nel servizio pubblico, un maggior equilibrio e rispetto del pubblico». Un monito che Adani respinge però al mittente, in modo laconico ed eloquente.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 28 Novembre 2022, 09:05

© RIPRODUZIONE RISERVATA