Lazio, Tare vuole tutto: rinnovi dei big e titolo italiano
di Enrico Sarzanini

Lazio, Tare vuole tutto: rinnovi dei big e titolo italiano

Punta allo scudetto e conferma Inzaghi ed Immobile. E’ un Igli Tare a 360° quello che ha rilasciato una lunga intervista a Sky Sport in attesa che il campionato riparta con la Lazio a -1 dalla Juventus capolista: «Abbiamo un finale di campionato dove ci giochiamo la storia – spiega il diesse biancoceleste -. Serve massima concentrazione: abbiamo un sogno per il quale abbiamo lavorato duramente e cercheremo fino all’ultimo di portarlo a casa».

Leggi anche > Roma, vent'anni fa l'acquisto di Batistuta: iniziò l'era di Re Leone

Prima della sosta la squadra di Inzaghi aveva battuto sia i bianconeri, anche in Supercoppa Italiana che l’Inter, ma alla ripresa per Tare sarà tutto diverso: «La ripartenza è un punto interrogativo per tutti, ci saranno delle difficoltà e nessuno avrà più vantaggi ma spero di poter ricominciare da dove abbiamo finito. Giocando ogni tre giorni conteranno mentalità ed entusiasmo, ma anche far ruotare bene la rosa». Al momento c’è una priorità per la Lazio per il futuro: «Si chiama Simone Inzaghi: il suo lavoro è sotto gli occhi di tutti e rappresenta la storia di questa società: nessuno sente questa maglia addosso più di lui». Subito dopo c’è Immobile: «Il Napoli non ce lo ha mai chiesto. Lui è la Lazio e la Lazio è Immobile, mi auguro rimarrà qui per tanti anni». L’altro pezzo pregiato si chiama Milinkovic: «Il rapporto tra lui e la piazza è molto forte, non morirà mai. Ogni situazione sarà valutata al momento opportuno e nel bene di entrambe le parti». Tare conferma l’arrivo di Esacalante, centrocampista dell’Eibar: «A breve verrà annunciato, si tratta di un giocatore con l’esperienza e le caratteristiche giuste per noi».

LA POLEMICA - Intanto continua la polemica a distanza tra il presidente della Lazio Claudio Lotito e ‘Le Iene’. Dopo aver detto no alla richiesta di replica alla trasmissione in merito ai presunti mancati pagamenti di alcune tranche di stipendio a Mauro Zarate, il numero uno biancoceleste tramite una nota ha definito “davvero goffo il tentativo de ‘Le Iene’ di sottrarsi alle proprie responsabilità”. Il riferimento è alla replica de ‘Le Iene’ in cui si chiedeva dove Lotito avesse potuto fruire del servizio non ancora andato in onda
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 3 Giugno 2020, 08:29

© RIPRODUZIONE RISERVATA