Lazio, 11 punti in rimonta. E' sempre più squadra alla Sarri
di Enrico Sarzanini

Lazio, 11 punti in rimonta. E' sempre più squadra alla Sarri

"Questa può essere la gara della svolta". A Formello cancelli chiusi ma l’aria che si respirava sabato sera dopo il convincente 3-1 sull’Inter era di quelle che possono cambiare un’intera stagione. Il più felice di tutti manco a dirlo è stato Maurizio Sarri che alla vigilia aveva chiesto una gara da uomini. Appello raccolto dalla squadra che adesso dovrà trovare quella continuità che perfino con Inzaghi era stata la nemica numero uno e che era stata in grado di precludere traguardi ancora più importanti di quelli raggiunti dall’ex allenatore. La Lazio però ha carattere e, nonostante l’avvio di stagione a corrente alternata, in queste prime otto gare di campionato, ha dimostrato di avere gli attributi: andata in svantaggio ben sette volte (solo nel derby contro la Roma ha segnato per prima) è riuscita a recuperare o addirittura a ribaltare il risultato in cinque circostanze un atteggiamento che le ha consentito di guadagnare ben 11 punti. Insomma, una squadra da rimonta che fa rima con carattere, lo stesso che Sarri sprona a tirare fuori alla vigilia di ogni gara. Perché se ci vorrà ancora del tempo per assimilare i suoi nuovi dettami tattici, dal punto di vista emotivo serve essere pronti da subito. Ecco spiegato il motivo della tanta rabbia del tecnico biancoceleste dopo il 3-0 rimediato a Bologna prima della sosta: perdere ci può stare ma mai consegnandosi all’avversario come accaduto proprio al Dall’Ara. La gara contro l’Inter però può fare da spartiacque: sabato all’Olimpico potrebbe essere scattata la famosa scintilla, da qui alle prossima sosta Sarri si aspetta risposte importanti sia in campionato sia in Europa per tracciare la strada e capire a cosa può realmente ambire questa squadra.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Ottobre 2021, 08:25

© RIPRODUZIONE RISERVATA