Lazio-Spezia 4-0, le pagelle : Zaccagni super, Milinkovic incanta, Lazzari con una voglia matta

Lazio-Spezia 4-0, le pagelle: Zaccagni super, Milinkovic incanta, Lazzari con una voglia matta

di Enrico Sarzanini

La Lazio ha battuto all'Olimpico lo Spezia per 4-0 in una partita dell'ottava giornata di serie A. Di Zaccagni (12'), Romagnoli (24') e Milinkovic-Savic (61' e 91') i gol della squadra di Sarri. 

LE PAGELLE DELLA LAZIO

PROVEDEL 6,5
Sempre pronto, attento e reattivo è ormai l'uomo in più della difesa e dove non arrivano i compagni ci pensa lui. Nega a Gyasi la gioia del gol.


LAZZARI 7
Torna dopo l'infortunio muscolare ed ha una voglia matta. Su Bastoni compie un autentico miracolo di tacco, togliendo una palla destinata ad entrare in rete. (19' st Hysaj 5,5: mostra le solite incertezze difensive).


PATRIC 6,5
Primo tempo di grande sostanza. Lo Spezia si affaccia in area senza troppa convinzione e lui gestisce i pochi pericoli senza apprensioni. Esce per un fastidio muscolare. (1' st Gila 6: gestisce con serenità).


ROMAGNOLI 7
Solita sicurezza in difesa trova il primo gol con la Lazio e va subito a raccogliere l'applauso sotto alla Curva Nord baciando l'aquila sulla maglia. 


MARUSIC 6
Gara senza infamia e senza lode ma festeggia le 150 presenze con la maglia della Lazio con una preziosa vittoria che consente ai biancocelesti di restare in piena zona Champions.


MILINKOVIC 7,5
Gioca sul velluto mostrando gran parte dei colpi che sono nel suo repertorio senza faticare nemmeno troppo. Coglie in pieno la traversa di testa, nella ripresa si regala la doppietta.


CATALDI 6,5
Dirige le operazioni a centrocampo con grande tranquillità. La fiducia di Sarri gli sta dando tantissime certezze, ed è così' sempre più leader del centrocampo. (32' st Marcos Antonio, sv).


LUIS ALBERTO 6
Straripante quando entra a gara in corsa, la maglia da titolare diventa per lui come la kryptonite per Superman. Resta in partita ed è pregevole il passaggio in profondità per Immobile sull'azione del 3-0. (28' st Vecino, sv)


ANDERSON 7
Si capisce dai primi secondi che è nella sua giornata si: pronti via innesca l'azione che porta al calcio di rigore che poi Immobile sbaglia,. Una spina nel fianco dello Spezia.


IMMOBILE 6
In avvio fallisce un calcio di rigore. Con due giorni di allenamento fatica più dei compagni ma è lui con uno scatto a dare il la all'azione del 3-0. (19' st Pedro 6: cerca invano la gioia personale).


ZACCAGNI 7
Sblocca la gara con un gol che si costruisce da solo: prima fa 20metri palla al piede poi apre per Anderson che con una sponda lo manda in porta. Regala a Milinkovic la palla del 3-0.


SARRI 7
Costretto a seguire la gara in tribuna per la squalifica la sua Lazio centra per la prima volta la terza vittoria di fila in campionato e conferma di essere in crescita.


Ultimo aggiornamento: Domenica 2 Ottobre 2022, 22:45

© RIPRODUZIONE RISERVATA