Lazio-Napoli 1-2, pagelle: Luis Alberto e Milinkovic non si accendono. Zaccagni non basta

Lazio-Napoli 1-2, pagelle: Luis Alberto e Milinkovic non si accendono. Zaccagni non basta

di Enrico Sarzanini

Provedel 7 Sempre attento e reattivo soprattutto sulle palle alte è bravissimo per ben due volte sullo scatenato Kvaratskhelia. Il numero 77 ci riprova dalla distanza ma per fortuna del portiere c'è il palo. Miracolo su Zielinksi mentre su Osimhen c'è ancora il palo.

Lazzari 6 Solito trenino sulla fascia ma questa volta è ancora più prezioso il contributo in difesa con un paio di interventi che mettono al sicuro Provedel. Atterrato in area con una gomitata ma per Siozza non è rigore. (38' st Hysaj, sv).

Patric 5,5 Ci mette l'anima e forse qualche cosa di più ma quando hai di fronte un attaccante come Osimhen è dura per chiunque.

Romagnoli 5,5 Ci mette tutta la sua esperienza e prova a tappare le tante falle che si aprono quando il Napoli spinge sull'acceleratore ma quando i giri aumentano anche lui va in affanno.

Marusic 5 Così come contro l'Inter è costretto a restare inchiodato in difesa ma questa volta arginare la furia del Napoli è davvero complicato.

Milinkovic-Savic 5 Parte protagonista bravo ad aiutare anche in difesa è addirittura provvidenziale su Zeilinski ma è in ritardo sul pareggio di Kim.

Cataldi 5,5 Anche lui non molla di un centimetro ma quando il Napoli aumenta i giri fatica a stare dietro agli avversari e lascia troppi spazi a centrocampo. (30' st Basic 5,5: davvero poco o niente).

Luis Alberto 5 Parte a mille come gran parte die suoi compagni ma le energie si esauriscono troppo in fretta e per il Napoli è un gioco da ragazzi guadagnare terreno. (8' st Vecino 5,5: un po' più di sostanza a centrocampo ma non basta).

Felipe Anderson 6 Avvio straripante del brasiliano che brucia mezza difesa del Napoli e serve a Zaccagni la palla che sblocca il match. Nella ripresa sfiora il pareggio con una spizzata di testa. (38' st Cancellieri, sv).

Immobile 5,5 Spesso ha risolto le gare, da lui ci si aspetta sempre il gol ma non può essere un'attenuante. La verità è che quando non gira lui la Lazio ha più difficoltà a segnare.

Zaccagni 6,5 Contro la Samp era apparso in ascesa ieri il gol che sblocca la gara che conferma l'ottimo momento di forma peccato che le batteri finiscano troppo presto. (8' st Pedro 5,5: questa volta non punge).

Sarri 5,5 Il Napoli è tabù anche per lui. La squadra dimostra di avere qualità, manca un rigore ma spesso si perde sul più bello. Un difetto che va corretto quanto prima.


Ultimo aggiornamento: Sabato 3 Settembre 2022, 23:02

© RIPRODUZIONE RISERVATA