Lazio sotto pressione dopo il ko con la Samp: Lotito striglia Inzaghi, i tifosi contestano il club per il mercato scadente e domani c'è già la Champions
di Enrico Sarzanini

Lazio sotto pressione dopo il ko con la Samp: Lotito striglia Inzaghi, i tifosi contestano il club per il mercato scadente e domani c'è già la Champions

La rabbia di Lotito, la delusione di Inzaghi e un esordio in Champions che adesso fa davvero paura. A Marassi contro il Genoa la Lazio è crollata, un 3-0 senza alibi che ha messo a nudo tutti i limiti di una squadra vittima di un mercato non all’altezza e fatto in clamoroso ritardo. I malumori dei tifosi, che per tutta l’estate avevano invocato rinforzi in difesa e una rosa più profonda, fino a questo momento si sono tramutati in una dura realtà, adesso dovrà essere Inzaghi a correre ai ripari. Il presidente Lotito è stato chiaro e vuole una reazione immediata dopo la figuraccia di Genova. Il numero uno biancoceleste dopo la gara a Marassi ha avuto un duro confronto con l’allenatore, sa bene che si può perdere ma quello che ha visto a Genova lo ha fatto infuriare. 
I numeri sono impietosi: la Lazio aveva subito più di 8 gol nelle prime quattro giornate una sola volta negli ultimi 50 anni (nel 2015/2016), la difesa si sta confermando non all’altezza. Ma non c’è tempo per piangersi addosso perché domani sera all’Olimpico arriva il Dortmund del bomber Haaland. Ieri a Formello Inzaghi ha chiesto alla squadra una reazione immediata ma l’umore non è dei migliori. Più di qualche giocatore non ha ancora digerito il taglio degli stipendi (marzo e aprile sul cui tra l’altro non c’è accordo), il resto lo hanno fatto il mercato, non certo esaltante per una squadra che torna in Champions dopo un’assenza durata ben 13 anni ed ritardo nei pagamenti degli stipendi, l’ultima mensilità percepita è quella di maggio (ritardo consentito dal nuovo Dpcm, ndr). Inzaghi adesso si aspetta di più da chi nell’ultima stagione ha fatto al differenza a cominciare da Milinkovic e Luis Alberto. 
Sui social intanto monta la rabbia dei tifosi divisi tra le critiche alla società, ai giocatori ma anche al tecnico: molti non capiscono come mai non abbia mai preso in considerazione il cambio di modulo, soprattutto in un momento di emergenza come questo. Ultimo ma non per importanza Lucas Leiva: dopo l’operazione al ginocchio non si è più ripreso anche perché sente ancora fastidio, un problema per tutta la squadra che ha perso il suo faro a centrocampo.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Ottobre 2020, 07:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA