Lazio, per Inzaghi c’è anche il tabù Sarri da sfatare
di Valerio Cassetta

Lazio, per Inzaghi c’è anche il tabù Sarri da sfatare

Sulla strada di Simone Inzaghi verso la Champions League c’è un altro tabù. L’allenatore della Lazio non ha mai vinto contro Maurizio Sarri, tecnico della Juventus, prossima avversaria dei biancocelesti in campionato sabato all’Olimpico. Nella stagione 2016/2017, la prima vera annata di Inzaghi a Formello, la Lazio venne sconfitta dal Napoli, all’epoca allenato dal mister toscano, per 3-0 in casa e pareggiò 1-1 al San Paolo.

Nel campionato successivo gli azzurri rifilarono ad Immobile e compagni un sonoro 4-1 sia all’andata sia al ritorno (la sfida di Roma fu condizionata da numerosi infortuni per i giocatori della Lazio). Insomma, in quattro incontri in totale, la formazione di Inzaghi ha raccolto solo un punto, realizzando tre gol e subendone 12. Numeri che il tecnico laziale è pronto a sfatare. Quest’anno ha già infranto un tabù lungo 30 anni con la vittoria contro il Milan a San Siro per 2-1, un successo che nelle trasferte di campionato con i rossoneri mancava dal 1989.
Mercoledì 4 Dicembre 2019, 16:22



© RIPRODUZIONE RISERVATA