Lazio, intervista esclusiva a Marusic: «Il Milan si può battere, serve una partita perfetta». Stasera su Leggo Stadio

Il difensore, che ha rinnovato con la Lazio fino al 2025, stasera verrà premiato all'Olimpico da Lotito per le 200 gare con la maglia biancoceleste

Lazio, intervista esclusiva a Marusic: «Il Milan si può battere, serve una partita perfetta». Stasera su Leggo Stadio

di Enrico Sarzanini

Numero 77 sulle spalle e 200 presenze centrate contro il Bologna in Coppa Italia. Sesta stagione con la Lazio per Adam Marusic, nazionale montenegrino, che nel suo curriclum biancoceleste oltre a 10 gol e 14 assist può vantare una Coppa Italia (2-0 contro l’Atalanta) e due Supercoppe italiane nel 2017 e 2019, vinte entrambe contro la Juventus. Decima sfida contro il Milan per il montenegrino che è riuscito a batterlo una sola volta in carriera e al quale con la maglia della Lazio ha anche segnato un gol in campionato.

Lazio-Bologna 1-0, le pagelle: Felipe Anderson e Zaccagni ok, Luis Alberto devoto alla causa


Marusic, lei è punto fermo anche della nuova Lazio targata Maurizio Sarri e questa sera all’Olimpico prima della partita contro i rossoneri sarà premiato dal presidente Lotito per le 200 presenze raggiunte contro il Bologna, un riconoscimento molto importante per un giocatore che, con la recente firma sul rinnovo fino al 2025, ha sposato in pieno il progetto biancoceleste.
«Sono davvero molto contento di tagliare questo traguardo, per me è un orgoglio aver raggiunto quota 200 presenze con la maglia della Lazio. Mi alleno con il massimo dell’impegno e tanto ogni giorno per giocare ancora molte altre partite con questo meraviglioso club e spero di raggiungere altri risultati importanti». 

Sassuolo-Lazio 0-2, le pagelle: Casale cresce gara dopo gara, Luis Alberto determinato, Zaccagni decisivo


All’Olimpico arriva il Milan campione in carica ma ferito dopo gli ultimi risultati negativi in Coppa Italia e soprattutto nel derby di Supercoppa contro l’Inter, cosa servirà per superare un avversario che nelle ultime stagioni si è rivelato ostico? 

«Il Milan di Pioli rimane una grande squadra, anche se nelle ultime partite non è riuscito a raccogliere molti punti e ha perso in Coppa Italia e Supercoppa italiana. Dovremo restare concentrati per tutti i 90 minuti e anche oltre e giocare come sappiamo con entusiasmo e fiducia». 

Lo scorso anno la Lazio è uscita sconfitta in entrambe le gare contro la squadra di Pioli, che all’Olimpico ha vinto di rimonta per 2-1 con un gol di Toanli allo scadere. Cosa servirà stasera per superare una squadra così dotata ed esperta? 
«Conosciamo molto bene il valore di questo Milan. Lo scorso campionato hanno vinto meritatamente lo scudetto, grazie a un girone di ritorno praticamente perfetto. Per batterli questa volta dovremo essere noi perfetti in ogni momento della gara e in tutte le zone del campo evitando cali di tensione e restando concentrati fino all’ultimo secondo». 


Le vittorie contro Sassuolo e Bologna vi hanno rilanciato dopo alcuni passi falsi, come si trova quella continuità che è mancata nel 2022? 
«Stiamo lavorando duramente per dare continuità al nostro percorso ed eliminare quelle partite in cui non riusciamo a riportare in campo quello che ci chiede mister Sarri. Siamo consapevoli che dobbiamo migliorare da questo punto di vista. Vogliamo continuare a fare bene, come abbiamo fatto nelle ultime partite contro Sassuolo e Bologna in Coppa Italia e per questo motivo stasera servirà una partita perfetta sotto tutti i punti di vista».


Ultimo aggiornamento: Martedì 24 Gennaio 2023, 09:12

© RIPRODUZIONE RISERVATA