Lazio, Immobile è ripartito nella corsa alla Scarpa d'oro 2020
di Enrico Sarzanini

Lazio, Immobile è ripartito nella corsa alla Scarpa d'oro 2020

 “Dove non arrivano le gambe ci arriva il cuore”. Festeggia così, via social, il ritorno al gol Ciro Immobile ieri a segno contro la Fiorentina su calcio di rigore. Una rete che consente al bomber di Torre Annunziata di consolidare il primato nella classifica di Serie A che adesso guida a quota 28 reti a +5 su Cristiano Ronaldo della Juventus. Non solo perché l'altro obiettivo di Immobile si chiama “Scarpa d'oro”. Al comando c'è attualmente l'attaccante del Bayern Monaco Robert Lewandoski che con la rete al Wolfsburg è salito a quota 34 centri in campionato ma che ha terminato la stagione e adesso dovrà solo attendere che finisca la Serie A per sapere se sarà il bomber numero uno in Europa: Immobile ha dieci gare per provare a superarlo. Stamani intanto seduta di scarico a Formello, domani è già vigilia della sfida contro il Torino che Inzaghi dovrà vedere dalla tribuna a causa della squalifica per l'espulsione rimediata contro la Fiorentina: occhi puntati su Cataldi fermo ai box per una distorsione alla caviglia. C'è cauto ottimismo ma sarà decisiva la seduta di domani mentre restano ancora i box sia Leiva che Luiz Felipe che Inzaghi spera di avere a disposizione sabato contro il Milan. Intanto mentre Radu tornerà in difesa al posto di Bastos, Marusic rientrerà e farà rifiatare Jony mentre in attacco resta vivo il ballottaggio tra Caicedo e Correa.
Fronte mercato ore decisive per chiudere l'operazione Kumbulla con il Verona: il patron Lotito è pronto a mettere sul piatto 20 milioni di euro cash ed i cartellini di due giocatori: uno è certamente Lombardi, l'altro la società gialloblù lo dovrà scegliere tra Maistro e Wallace. La fumata bianca è ormai ad un passo, una volta trovato l'accordo la Lazio ha deciso che assicurerà il giocatore contro gli infortuni considerato che dovrà terminare la stagione con la maglia del Verona.
Ultimo aggiornamento: Domenica 28 Giugno 2020, 17:57

© RIPRODUZIONE RISERVATA