Lazio, attesa Immobile per il rientro. Per il vice entra in ballo Lazzari
di Valerio Marcangeli

Lazio, attesa Immobile per il rientro. Per il vice entra in ballo Lazzari

Il primo sospiro di sollievo è arrivato. Ora manca solo l’ultimo step e poi Immobile potrà tornare in gruppo. Il capitano della Lazio dopo una sola settimana è già risultato negativo al Covid-19. Ieri il bomber biancoceleste si è sottoposto a un test rapido. Stamani invece toccherà all’ultimo passo che prevede il protocollo per terminare l’isolamento prima dei 21 giorni, ovvero il tampone molecolare. Massimo in serata l’attaccante avrà la risposta.

Qualora dovesse essere confermata la negativizzazione si tratterebbe dell’ennesimo recupero lampo per Immobile. Ormai è diventata una specialità della casa per Ciro che durante la quarantena (prima) e l’isolamento (poi) si è allenato nella propria abitazione con il programma giratogli dallo staff tecnico di Sarri. Esercitazioni sulla fase atletica con l’ausilio della cyclette e sulla forza attraverso i pesi. Immobile freme per essere in campo già domani, al massimo dopodomani. La seconda ipotesi va contemplata perché dopo l’eventuale risultato negativo il calciatore dovrà svolgere le visite di idoneità per riprendere l’attività sportiva.

Lazio: in attesa di Immobile Sarri chiede a gran voce una sua riserva

Giorno in più o giorno in meno poco importa. Sarri non vede l’ora di riabbracciare il suo bomber. Il Comandante nelle ultime due uscite ha gestito ottimamente la situazione. La scelta del falso nueve ha pagato visto che la Lazio è tornata a vincere dopo un anno e nove mesi senza Immobile in Serie A. Lo spostamento di Felipe Anderson al centro però toglie risorse sugli esterni e per questo motivo non può bastare. Ecco perché resta urgente la necessità di piazzare Muriqi e trovare un nuovo attaccante.

Il kosovaro ormai è fuori dalle gerarchie di Sarri, non trova mai spazio se non per manciate di minuti, e quindi è stato messo sul mercato. Non sarà impresa facile venderlo a gennaio. Meglio piazzarlo in prestito con riscatto fissato in estate, ovviamente senza scendere sotto i 10 milioni di euro per evitare una minusvalenza. Negli ultimi giorni il classe ’94 è stato accostato all’Hull City. Un motivo potrebbe essere l’ammirazione del magnate dei media turchi Ali Acun Ilicali, tifoso del Fenerbahce e ad un passo dall’acquisto del club britannico per oltre 30 milioni di sterline (50 se in breve tempo l’Hull City tornerà in Premier League).

Il vice Immobile può dipendere da Lazzari

In attesa di novità su Muriqi che dal canto suo sogna solo il ritorno in Turchia, la Lazio continua a valutare (con molta calma) i profili giusti per sostituirlo. Messo da parte il sogno Hudson-Odoi del Chelsea per costi e perché extracomunitario e il posto lo prenderà Kamenovic, restano in piedi alcuni nomi già presenti in Serie A. Resta la suggestione Joao Pedro del Cagliari che diventerebbe molto allettante in estate. Più semplice invece Zaza del Torino. Il compromesso sarebbe Lazzari. L’esterno destro, ai margini del progetto Sarri, è seguito al momento dai granata e dal Bologna. Viste le difficoltà economiche del periodo i biancocelesti potrebbero anche pensare a uno scambio più conguaglio. Nei rossoblu l’indiziato a rientrare nell’affare è Orsolini, già proposto dall’agente in passato. Tante ipotesi, poche certezze.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 29 Dicembre 2021, 11:47

© RIPRODUZIONE RISERVATA