Lazio, gaffe Pedro Neto. Nei bilanci è stato pagato allo Sporting sbagliato. Il club: «Transazioni corrette»

Lazio, gaffe Pedro Neto. Nei bilanci è stato pagato allo Sporting sbagliato. Il club: «Transazioni corrette»

Due pagamenti da 11 milioni di euro allo Sporting Lisbona anziché allo Sporting Braga. La gaffe è stata rivelata dal bilancio della Lazio. La vicenda è stata ripescata nelle scorse ore dal Guardian. Ma i bonifici sarebbero giusti. 

 

Secondo i resoconti del club biancoceleste, i due versamenti per l'acquisto di Pedro Neto (preso insieme a Jordao per un totale di 11 milioni di euro dalla società portoghese di Braga) sono stati pagati allo "Sporting Lisbona" ​​nel luglio 2018 e marzo 2019, nonostante non abbia mai giocato per il club portoghese.

 

Un equivoco parzialmente confermato da Armando Calveri, segretario generale, che ha spiegato: «La Lazio ha acquistato entrambi i giocatori dallo Sporting Braga e non Lisbona. C'è stato un errore del nostro dipartimento finanziario, ingannato dai nomi simili del club. Ma l'SC de Portugal non ha mai registrato i giocatori». La Lazio, infatti, ha commesso un errore, ma non nel versamento dei soldi. I biancocelesti hanno regolarmente pagato lo Sporting Braga, sbagliando però il nome della squadra nei propri bilanci, compilando dunque erroneamente i documenti. 

 

Questa la nota ufficiale del club biancoceleste: «Dopo alcune notizie che sono apparse su alcuni siti internet e sulla stampa di quest’oggi che hanno come soggetto il calciatore portoghese Pedro Neto, la Società Sportiva Lazio intende precisare che le transazioni finanziare sono state effettuate correttamente».

 

E poi prosegue: «Il tutto secondo gli accordi che erano stati prefissati nel trasferimento. Diversamente da quanto è stato diffuso, la somma non è mai stata destinata ad un altro club (riferimento allo Sporting Lisbona) anche se per errore è stato citato nelle norme di bilancio», conclude.

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 15 Gennaio 2021, 15:53

© RIPRODUZIONE RISERVATA