Lazio, show all'Olimpico per la prima in Europa League: Feyenoord sconfitto 4-2

Gli uomini di Maurizio Sarri scendono in campo all'Olimpico per l'inizio dell'avventura europea

Lazio, show all'Olimpico per la prima in Europa League: Feyenoord sconfitto 4-2

I 23mila dell'Olimpico che cantano ininterrottamente, Sarri che applaude e Feyenoord battuto 4-2. Difficile pensare a un esordio migliore per la Lazio che raggiunge pure la 100esima vittoria in Europa. Serata di festa per il club capitolino che si gode anche la 300esima presenza di Milinkovic, la doppietta di Vecino e l'esordio del veterano Radu. Solo Immobile manca l'appuntamento con il record di gol europeo, ma ci saranno altre occasioni. L'obiettivo era partire col piede giusto nel girone giusto ed è stato raggiunto nonostante la macchia dei due gol subiti.

Lazio, tris senza storia nel primo tempo

Sarri si aspettava una partenza col botto e quest'ultima c'è stata eccome. Ha tenuto alta la concentrazione dei suoi in settimana il comandante che al 4' la Lazio passa già in vantaggio. Imbucata di Vecino per Luis Alberto lasciato colpevolmente solo da Trauner, che a tu per tu con Bijlow non sbaglia. Dopo quattro anni il Mago torna a segnare in Europa e spiana la strada ai suoi compagni. Il fraseggio del club capitolino è praticamente indecifrabile per gli ospiti e al 15' il punteggio è già fissato sul 2-0. Apertura di Immobile – servito da Luis Alberto – per Felipe Anderson che Hartman rientrando sul sinistro e salta di nuovo un Bijlow, stavolta poco reattivo. Il Feyenoord non riesce a reagire mentre Lazio è un fiume in piena e al 28' cala anche il tris. Zaccagni si invola sul fondo dopo la rimessa laterale di Marusic e crossa. Sulla respinta del portiere il più lesto di tutti è Vecino che con una zampata fa 3-0. Prima gioia in biancoceleste per l'uruguaiano. La squadra di Sarri continua a premere e rischia la goleada prima con la traversa di Luis Alberto da angolo e poi con un'occasione allo scadere per Immobile, assenti a sorpresa sul tabellino. Il primo tempo di chiudere con un dominio della Lazio.

Lazio, Gimenez entra e prova a dare speranze al Feyenoord

Pronti via nella seconda frazione Slot cerca di dare una scossa ai suoi inserendo Jahanbakhsh per Szymanski, autore degli unici due tiri in porta del Feyenoord. Il compagno di squadra Walemark al 53’ ci va invece vicino a beffare Provedel, ma il suo mancino a giro sfiora di poco il sette. La reazione cercata da Slot c’è pure, ma ormai è troppo tardi e la Lazio dopo qualche minuto di riposo torna a premere. L’obiettivo è aiutare Immobile a trovare il record europeo di gol in biancoceleste, ma al 59’ Ciro si divora un’altra grande occasione davanti a Bijlow servitagli da Felipe Anderson. Non sembra serata per il capitano, così Vecino decide di diventare il protagonista. Al 63’ si infila tra i distratti Hancko e Hartman su filtrante di Luis Alberto previsto per Immobile e davanti al portiere fa 4-0. Il poker sembra chiudere definitivamente il match anche se al 67’ il nuovo entrato Gimenez si guadagna un rigore generoso che poi trasforma. Da lì inizia la gestione in casa Lazio. Sarri toglie Luis Alberto, Vecino, Immobile e Romagnoli inserendo Basic, Patric, Cancellieri e Milinkovic. Per il serbo si tratta della 300esima presenza in biancoceleste. C’è tempo anche per l’esordio stagionale di Radu al posto di Marusic, mentre il subentrato Idrissi tra gli ospiti rischia il 4-2 al 77’ con un diagonale rasoterra. Slot inserisce anche Paixao per Timber, ma all’88’ è ancora Gimenez a fare tap-in su un gran tiro di Idrissi che si stampa prima sulla traversa e poi sul palo. Non finiscono qui le emozioni però perché lo scatenato Gimenez si guadagna un altro rigore su disattenzione di Gila, poi tolto dal Var. Questa l'ultima emozione del match.

Lazio, rifinitura anti Feyenoord: Maximiano pronto per il ritorno dal primo minuto. Spera di base

87': GOL FEYENOORD  Gimenez raddoppia per gli olandesi!

85': occasione per la Lazio con Basic che non trova il compagno nell'area piccola.

75': Idrissi tenta il tiro da fuori area, colpendo il pallone di punta: ne esce una rasoiata che finisce a lato del primo palo. Il Feyenoord non riesce a raddoppiare.

68': GOL FEYENOORD Gimenez accorcia il punteggio su rigore: 4-1.

66': rigore per il Feyenoord!

63': GOL LAZIO Vecino, su assist di Luis Alberto, mette a segno la sua personale doppietta: è poker per i biancocelesti.

58': Ciro Immobile, smarcatosi alla grande, su invenzione di Felipe Anderson prova la conclusione in porta senza trovare lo specchio. Per il poker della Lazio c'è ancora da attendere.

55': altra occasione per gli olanesi con Timber: il suo tiro da fuori area finisce a lato della porta difesa da Provedel.

52': occasione d'oro per il Feyenoord: il tiro di Walemark sfiora l'incrocio dei pali.

47': occasione per il Feyenoord in area di rigore deviata in calcio d'angolo da Romagnoli che scivola provvidenzialmente.

INTERVALLO

44': occasione per la Lazio: Immobile spara alto un tiro all'interno dell'are di rigore.

43': tiro del Feyenoord: Provedel attento respinge il pallone.

41': Marusic chiude un fraseggio con Immobile, entra in area di rigore e tenta la conclusione che non impensierisce il portiere avversario.

31': colpo di testa di Romagnoli su calcio d'angolo che finisce tra le braccia di Bijlow: non arriva il poker.

27': GOL LAZIO dopo l'assist, ecco il gol: Vecino ne fa 3 per i biancocelesti. Splendida manovra offensiva.

25': grande occasione per Vecino che colpisce il pallone in area piccola ma Bijlow di puro istinto respinge il pallone sopra la traversa.

24': tentativo da fuori area di Marusic respinto da Pedersen in fallo laterale.

14': GOL LAZIO Felipe Anderson raddoppia per i biancocelesti: male Bijlow in presa.

7': ammonizione per Felipe Anderson: fallo tattico a centrocampo.

3': GOL LAZIO si sblocca subito il risultato: Vecino imbuca Luis Alberto e lo spagnolo, dopo uno splendido inserimento centrale in area di rigore, conclude a rete con un tiro che non lascia scampo a Bijlow.

1': calcio d'inizio all'Olimpico!

Lazio-Feyenoord, le formazioni

LAZIO (4-3-3) : Provedel; Hysaj, Gila, Romagnoli, Marusic; Vecino, Cataldi, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni. A disp.: Maximiano, Magro, Patric, Casale, Radu, Lazzari, Bertini, Marcos Antonio, Basic, Milinkovic, Cancellieri, Romero. All.: Sarri.

FEYENOORD (4-3-3) : Bijlow; Pedersen, Trauner, Hancko, Hartman; Legname, Kocku, Szymanski, Walemark, Danilo, Dilrosun. A disp.: Marciano, Wellenreuther, Bjorkan, Rasmussen, Jahanbakhsh, Paixao, Lopez, Wieffer, Benita, Taabouni, Idrissi, Gimenez. All.: Arne Slot.

Vieni a vederla

Il match dell'Olimpico sarà trasmesso in diretta televisiva senza costi aggiuntivi e visibile a tutti su TV8, il canale numero 8 del digitale terrestre.

Lazio-Feyenoord sarà anche a disposizione degli abbonati di DAZN e Sky, sul canale satellitare 201.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 9 Settembre 2022, 06:31

© RIPRODUZIONE RISERVATA