Lazio, Inzaghi: «Ora vedo la giusta cattiveria. Cerchiamo un difensore»
di Daniele Magliocchetti

Lazio, Inzaghi: «Ora vedo la giusta cattiveria. Cerchiamo un difensore»

La Lazio e Simone Inzaghi hanno fretta. Tornare in campo, nonostante le difficoltà, vedi Luis Alberto e Luiz Felipe, qualche altro giocatore non proprio al massimo, ma riprendere a vincere e sfruttare la scia dell’entusiasmo post-derby e una striscia vincente di quattro vittorie consecutive tra campionato e coppa Italia. «Veniamo da una buonissima striscia di vittorie, purtroppo nel calcio ci stanno gli imprevisti. Ora abbiamo avuto la tegola Luiz Felipe e Luis Alberto, ma dobbiamo guardare avanti», le parole di Simone Inzaghi in conferenza stampa. Il tecnico è fiducioso sulla partita di domani, ma allo stesso tempo rispetta e teme gli uomini di De Zerbi, una squadra che all’Olimpico, negli ultimi anni è sempre riuscita a mettere in difficoltà i biancocelesti.

 

La sfida col Sassuolo. «Loro sono una squadra molto pericolosa. Abbiamo delle assenze, dovrò utilizzare quelli che ho adesso. Il Sassuolo lo conosciamo, in questi anni ci ha sempre reso la vita difficile. Gioca un bellissimo calcio e ha un ottima classifica. Dovremo mettere la stessa cattiveria che abbiamo messo nelle ultime partite».

Obiettivo risalita. «La stagione della Lazio è iniziata da tempo. Abbiamo disputato 25 partite fra cui la Champions e il passaggio del turno in coppa Italia. Qualche punto ci manca in classifica. Per quanto riguarda la condizione della squadra, le ultime partite sono state ottime dal punto di vista dell’aggressività, ogni volta devo far tirare il fiato a qualche giocatore. Dovremo provare ad allungare la striscia positiva».

Akpa vice-Luis. «Questo ragazzo si sta guadagnando il campo con le prestazioni, ha ottime qualità fisiche e tecniche. Siamo molto contenti di lui. Negli allenamenti è sempre fra i migliori. Deve continuare così».

Il mercato. «Ramos ha lasciato un bel buco nella nostra retroguardia, stiamo parlando con la società per trovare una soluzione».

Il futuro. «I giocatori sanno cosa rappresenta la Lazio per me. Sanno che sto dando me stesso da cinque anni alla causa. La svolta per noi sarebbe avere tutti i soldati sempre arruolabili. Dopo il lockdown questa possibilità non l’abbiamo mai avuta. Ramos è una perdita importante, spero che Luis Alberto torni velocemente. Luis è unico nel suo genere, dovremo cambiare leggermente il nostro gioco. Faremo ugualmente una grande partita. Il calendario è molto fitto, ci aspetta un mini ciclo duro. Lo affronteremo nel migliore dei modi. Per l’attacco abbiamo i 4 attaccanti che stanno bene e ho Pereira che può fare quel ruolo. Dietro abbiamo rotazioni limitate, sappiamo che un’entrataccia col Frosinone ha limitato la stagione di Ramos. Chi giocherà farà di tutto per rimpiazzarlo nel migliore dei modi».    


Ultimo aggiornamento: Sabato 23 Gennaio 2021, 15:46

© RIPRODUZIONE RISERVATA