Super Caceres, Inzaghi lo promuove
di Enrico Sarzanini

Super Caceres, Inzaghi lo promuove

Fuori ai quarti ma con un posto assicurato nella Lazio. E’ stato un finale di Mondiali agrodolce per Martin Caceres che, eliminato con il suo Uruguay in Russia per mano della favoritissima Francia, è definitivamente entrato nelle grazie del tecnico Simone Inzaghi. Arrivato lo scorso gennaio dal Verona il difensore ha iniziato ad avere continuità solo da metà aprile per poi chiudere la stagione in panchina nella serata da incubo contro l’Inter all’Olimpico. 
Anno nuovo vita nuova, Caceres ha esercitato il diritto di rinnovo e si è legato per un’altra stagione ai biancocelesti. Simone Inzaghi dopo l’ottimo Mondiale disputato è pronto a dargli una maglia da titolare, a puntare forte su di lui in un reparto che lo scorso anno ha avuto più di qualche problema e diventato il punto debole di una squadra che in avanti ha macinato record su record. 
La svolta, quella forma fisica da sempre tallone di Achille di Caceres, che nel finale dell’ultima stagione ha mostrato un preoccupante calo di rendimento. Al Mondiale in Russia, invece, giocato tutto da titolare inamovibile, è apparso al top della forma senza mai sfigurare di fronte a giocatori del calibro di Cristiano Ronaldo e Griezmann. Autentico jolly difensivo, nella linea dei tre può ricoprire entrambi i ruoli di esterno, adattandosi alla perfezione anche a un’eventuale 4-3-3, modulo sul quale Inzaghi è pronto a lavorare già da Auronzo. 
Nelle gerarchie del tecnico ha superato anche Bastos: per i maligni galeotta fu la firma dell’angolano con la Seg, l’agenzia che ha portato De Vrij gratis all’Inter. Ore decisive per Anderson al West Ham: ieri il brasiliano è volato a Londra per trovare l’accordo con la società inglese, entro il fine settimana l’operazione da 40 milioni di euro potrebbe essere ufficializzata. Una conferma seppur indiretta è arrivata dal presidente del club Sullivan: «A breve avremo notizie interessanti sul mercato in entrata».


Ultimo aggiornamento: Venerdì 13 Luglio 2018, 08:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA