Heysel, 35 anni dopo per non dimenticare
di Timothy Ormezzano

Heysel, 35 anni dopo per non dimenticare

Da Superga all’Heysel, uniti nel dolore. Oggi cade il 35° anniversario di quella sciagurata finale di Coppa Campioni tra Juventus e Liverpool a Bruxelles in cui 39 persone persero la vita, a causa del crollo della Curva Z dopo gli scontri causati dai tifosi inglesi. Le celebrazioni sono idealmente cominciate con un bellissimo gesto di una delegazione di tifosi del Toro, che ha reso omaggio alle vittime della tragedia dell’Heysel in una cornice fortemente simbolica come la Basilica di Superga, ovvero il tempio dove si onora il culto del Grande Torino.
Dopo aver reso omaggio a Valentino Mazzola e compagni, i circa venti sostenitori del gruppo Cocoon Granata hanno esposto uno striscione tanto telegrafico quanto significativo: “+39”. La stessa scritta venerdì 29 maggio verrà proiettata sulla Mole Antonelliana, che lo scorso 4 maggio si era invece colorata di granata per celebrare il 71° anniversario della sciagura di Superga. L’iniziativa dei tifosi granata, dal forte valore distensivo, è stata molto apprezzata (e condivisa sui social network) anche dai principali gruppi organizzati bianconeri. E cioè da quei sostenitori juventini della Curva Sud che nel derby del maggio 2019 allo Stadium avevano vergato ed esposto uno striscione a caratteri cubitali per rendere «Onore al Grande Torino». La rivalità stracittadina resta, eccome, ma certe tragedie non devono avere bandiere né colori.
Ultimo aggiornamento: Venerdì 29 Maggio 2020, 09:06

© RIPRODUZIONE RISERVATA