Juventus-Spezia alle 20.45, le probabili formazioni: Pirlo ritrova Danilo, Kulusevski accanto a CR7
di Massimo Sarti

Juventus-Spezia alle 20.45, le probabili formazioni: Pirlo ritrova Danilo, ballottaggio Nzola-Agudelo

La Juventus può considerarsi ancora in lotta per lo scudetto? O la distanza dalla vetta (10 punti con una partita da recuperare) è già troppa rispetto ad un'Inter lanciatissima?

Andrea Pirlo non ha usato mezze misure: «Il nostro obiettivo non cambia anche se siamo lontani. Dobbiamo pensare solo a noi stessi». Così il tecnico bianconero alla vigilia della sfida dell'Allianz Stadium di Torino (stasera, ore 20,45) contro lo Spezia. Il pareggio di sabato a Verona rende obbligatoria la vittoria per la Vecchia Signora , che non può più permettersi passi falsi.

 

 

LA PROBABILE FORMAZIONE DELLA JUVENTUS

Rispetto alla gara del "Bentegodi" la Juventus recupera Danilo, sabato squalificato. Il brasiliano tornerà a formare la difesa con Demiral e De Ligt, stante le perduranti indisponibilità di Bonucci, Chiellini e Cuadrado. A centrocampo Pirlo ha pensato di lanciare dal primo minuto Fagioli, ma il baby playmaker è reduce da problemi intestinali. Dovrebbero così giocare titolari, in mezzo Rabiot, Ramsey e McKennie, anche se quest'ultimo non è al meglio. Uno tra il texano e Bentancur osserverà un turno di riposo. A sinistra appare ancora aperto il ballottaggio tra Bernardeschi e Alex Sandro, mentre a destra è intoccabile Chiesa, uno degli juventini più brillanti al momento. Davanti si adatterà di nuovo, forzatamente, al ruolo di seconda punta Kulusevski, al fianco di Cristiano Ronaldo. Morata al massimo andrà in panchina.

 

LA PROBABILE FORMAZIONE DELLO SPEZIA

Una curiosità. I liguri tornano a Torino per affrontare la Juventus nel massimo campionato a oltre 98 anni dall'ultima volta, uno 0-0 in Prima Divisione (siamo ante serie A a girone unico) datato 5 novembre 1922. Si giocò al campo di Corso Marsiglia. Alla sfida dell'Allianz Stadium arriva uno Spezia sinora ammirato per il calcio propositivo, anche contro le grandi, con scalpi di lusso rappresentati di recente dalle vittorie su Napoli, Sampdoria, Sassuolo e Milan. Il dubbio più grande di formazione per mister Vincenzo Italiano rimane l'utilizzo dal primo minuto del bomber Nzola, rientrato nel finale di Spezia-Parma sabato scorso da un infortunio. Il francese se la gioca con Agudelo, impiegato nelle ultime partite come "falso nueve" e preferito a Galabinov. Gli altri ruoli del tridente offensivo appaiono destinati a Verde e Gyasi, autore quest'ultimo della doppietta-rimonta contro il Parma. A centrocampo Pirlo dovrà stare attento all'ottima forma di Maggiore e Ricci. Al loro fianco Leo Sena, Estevez e l'ex nerazzurro Agoumé si giocano una maglia dal primo minuto.

 

Juventus (3-5-2): Szczesny; Demiral, De Ligt, Danilo; Chiesa, McKennie, Rabiot, Ramsey, Bernardeschi; Kulusevski, Cristiano Ronaldo. All.: Pirlo.

Spezia (4-3-3): Provedel, Ferrer, Ismajli, Erlic, Bastoni; Leo Sena, Ricci, Maggiore; Verde, Nzola, Gyasi. All.: Italiano.


Ultimo aggiornamento: Martedì 2 Marzo 2021, 15:52

© RIPRODUZIONE RISERVATA