Juventus-Sassuolo, Sarri: «Ronaldo? I giocatori non sono tutti uguali»
di Albero Mauro

Juventus-Sassuolo, Sarri: «Ronaldo? I giocatori non sono tutti uguali»

“I giocatori? Non sono tutti uguali”. E in parte si è capito, dopo la bufera sollevata dalle due sostituzioni consecutive di Cristiano Ronaldo. Maurizio Sarri certifica le gerarchie dello spogliatoio juventino, con un solo uomo al comando. “CR7 è una risorsa immensa per noi, ieri ha fatto un allenamento notevole, è a disposizione. E’ abituato a segnare ed è normale che abbia un po' d'ansia, e sono anche contento, può fargli bene. Lui è qualcosa di diverso, è inutile pensare che tutti i giocatori siano uguali. In attacco la situazione è stata descritta all’inizio in modo chiaro e non ci sono problematiche. Il Pallone d’Oro? Penso e spero che lo vinca Ronaldo, se non è così mi dispiace. Spero che De Ligt possa contendere la vittoria per i giovani e Dybala in futuro giocarsi la vittoria. Anche se per me i premi individuali, soprattutto se dati dai giornalisti, valgono poco”. Il tridente pesante al momento non è una via percorribile, ecco perché. “Mal di testa nelle scelte offensive? Il mad di testa viene a chi ne ha tre scarsi. L’alternanza è normale, alterniamo tre giocatori di livello mondiale. Hanno potenzialità enormi e stanno facendo bene. Giocare tutti e tre insieme è problematico, perché serve un attaccante centrale e due esterni o un trequartista, e non è il caso nostro. Quindi non è semplice per le caratteristiche dei tre, ma si può fare in caso di necessità”. Alex Sandro è recuperato, sulla trequarti probabile chance per Bernardeschi: “Alex Sandro ieri ha fatto tutto l’allenamento con la squadra, dal punto di vista medico è disponibile Bernardeschi sta bene, è a disposizione. In questo momento è molto utile alla squadra, garantisce molto lavoro difensivo, ma potrebbe incidere anche di più tecnicamente”. Occhio al Sassuolo. “Una partita pericolosissima, noi arriviamo da una gara dispendiosa come la Champions. Il Sassuolo ha un’espressione di gioco nettamente superiore ai punti in classifica. E un allenatore giovane e molto interessante, con grandi idee”.
Sabato 30 Novembre 2019, 15:06



© RIPRODUZIONE RISERVATA