Juventus, Dybala, Arthur e McKennie reintegrati dopo la festa proibita

Video

La Juve perdone Paulo Dybala, Artur Melo e Weston McKennie. I tre hanno scontato la "punizione" per la festa interrotta dai carabinieri a casa dell'americano e oggi si sono allenati agli ordini di Andrea Pirlo insieme al resto del gruppo alla Continassa.

 

Intorno alle 23.30 di mercoledì 31 marzo i carabinieri si sono presentati presso la villa di McKennie, probabilmente su segnalazione arrivata da alcuni vicini. Le forze dell'ordine hanno trovato una festa all'interno dell'abitazione del centrocampista della Juventus. In un primo momento però nessuno ha risposto al citofono, con i militari che hanno dovuto insistere.

 

Una volta entrati i carabineri si sono ritrovati a fare i conti con una festa con 20 partecipanti che violava le norme anti Covid e alla quale erano presenti anche Arthur Melo e Paulo Dybala. Andrea Pirlo ha fatto sapere il giorno dopo che i tre calciatori presenti al party non avrebbero preso parte al derby con il Torino, giocatosi ieri e terminato in pareggio.

Pagelle Torino-Juve, Sanabria show, Ronaldo salva Pirlo

Ora si valuteranno le loro condizioni per un'eventuale chiamata in vista del big match di mercoledì contro il Napoli, che si presenterà all'Allianz Stadium per il recupero della terza giornata.


Ultimo aggiornamento: Domenica 4 Aprile 2021, 19:32

© RIPRODUZIONE RISERVATA