Juve, festa scudetto: i tifosi abbracciano il pullman della squadra per le vie di Torino

Juve, festa scudetto: i tifosi abbracciano il pullman della squadra per le vie di Torino

TORINO - Juventus in festa, nonostante le lacrime per l'addio di Buffon, al termine di un'altra stagione di vittorie. Dopo la premiazione allo Stadium, migliaia di tifosi si sono riversati per le vie del centro per il passaggio del pullman scoperto con i giocatori. Un abbraccio bianconero che mancava dall'ultimo scudetto di Antonio Conte, nel 2014. E questa sera festa privata fino a notte fonda alle Ogr, lo spazio cool di Torino allestito dove un tempo si riparavano i treni. Per mister Allegri, quattro stagioni con la Juve e quattro doppiette scudetto-Coppa Italia, «è la festa più bella», forse perché al termine di un campionato mai così duro.



E allora che celebrazione sia, in barba all'understatement sabaudo, tra bandiere, fumogeni e fuochi d'artificio a conclusione di un pomeriggio dalle grandi emozioni. «Ora la festa, il riposo, che poi si ricomincia!, scrive su Twitter Allegri, che lunedì incontrerà la società per programmare il futuro prima delle meritate vacanze. Scatenati i tifosi, ma anche i giocatori, Bernardeschi mascherato da zebra, Szczesny e Chiellini a fare da 'angeli custodì alla coppa dello scudetto in testa al pullman. Tutto intorno applausi, cori, slogan di incitazione e una pioggia di flash per un momento che resterà nella storia.





A quasi un anno dai fatti di piazza San Carlo, anche l'ordine pubblico è ok, l'ordinanza che vieta le bevande in vetro rispettata. Unico inconveniente, l'incidente in cui è rimasto coinvolto il tir del gruppo ultrà 'Tradizionè, finito contro i cavi del tram mentre tentava di accodarsi al corteo dei giocatori. Sei i tifosi feriti, due dei quali trasportati in codice rosso all'ospedale San Giovanni Bosco.

Sabato 19 Maggio 2018, 21:59



© RIPRODUZIONE RISERVATA