Lehmann, follia dell'ex portiere del Milan: prende una motosega e distrugge il garage del vicino

Secondo quanto ricostruito, il tetto del garage del vicino ostruiva a Lehmann la visuale del Lago di Starnberg

Lehmann, follia dell'ex portiere del Milan: prende una motosega e distrugge il garage del vicino

Jens Lehmann è di nuovo sotto i riflettori. E anche questa volta si torna a parlare dell'ex portierone tedesco in termini tutt'altro che positivi. Dopo essere stato licenziato dall'Hertha Berlino a causa di una presunta espressione razzista utilizzata su WhatsApp, l'ex estremo difensore del Milan si è reso protagonista di un'altra follia. Lehmann, «armato» di motosega, si è presentato dal vicino con l'intento di distruggere il tetto del garage. 

Leggi anche > Serie A, addio alle maglie numero 88: pronta la rivoluzione, ecco il motivo

La follia di Lehmann

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da @jenslehmannofficial

Secondo quanto riportato dalla Bild, Lehmann avrebbe fatto irruzione nel garage del vicino di casa con una motosega per cercare di recidere il tetto. L’episodio che sta facendo parlare la stampa sportiva di tutta Europa, ha assunto contorni ancora più incredibili dal particolare che l'ex Milan avrebbe tentato di spegnere una telecamera di sorveglianza per non essere visto, tentativo però andato a vuoto.

Il garage oggetto del contendere

L'ira di Jens Lehmann deriverebbe dalle prolungate tensioni con i vicini scaturite dalla convinzione che il garage del vicino sia stata costruita su una sua proprietà, nascondendo all’ex portiere la visuale del panorama sul Lago di Starnberg, la zona nella quale l’ex nazionale tedesco vive dal 2007. La polizia ha immediatamente fatto partire le indagini: Lehmann sarebbe sospettato di altri tre casi di vandalismo.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 29 Luglio 2022, 18:45

© RIPRODUZIONE RISERVATA