Lazio, auguri Inzaghi: 44 anni e 4 da tecnico dei biancocelesti
di Enrico Sarzanini

Lazio, auguri Inzaghi: 44 anni e 4 da tecnico dei biancocelesti

Un compleanno vissuto con gli affetti più cari. Simone Inzaghi oggi spegne 44 candeline e, complice la pandemia di coronavirus che sta tenendo tutto il mondo in quarantena, l'allenatore biancoceleste ha vissuto questa festa nella sua casa ai Parioli con la moglie Gaia, che è in dolce attesa di un maschietto, ed i suoi due figli Lorenzo e Tommaso, quest'ultimo avuto dalla prima relazione con Alessia Marcuzzi. I primi a fargli gli auguri sono stati i giocatori biancocelesti che questa mattina hanno letteralmente invaso la chat della squadra con messaggi d'affetto. La prima a dire il vero è stata la moglie Gaia che ieri allo scoccare della mezzanotte ha postato su Instagram una foto del matrimonio con Simone e la scritta “Buon compleanno amore mio #tiamoimmensamente”. Questa mattina un altro scatto, questa volta fatto a casa, con il piccolo Lorenzo fotografo d'eccezione. Tante le telefonate ed i messaggi che Inzaghi sta ricevendo in queste ore i primi a chiamarlo sono stati il presidente della Lazio, Claudio Lotito, che come regalo è pronto a proporgli un rinnovo di contratto (il 3 aprile scorso 4 anni dalla prima panchina alla Lazio), il diesse biancoceleste Igli Tare ed il responsabile dell'ufficio stampa, Stefano De Martino al quale lo lega una forte amicizia. Unica nota stonata la distanza da papà Giancarlo, da mamma Marina e dal fratello Pippo che gli ha fatto gli auguri postando una foto di parecchi anni fa che li ritrae giovanissimi con la scritta: “Quanta acqua sotto i ponti è passata da quel pranzo a Roma. Buon compleanno fratellino mio, ti voglio bene”. Curiosità: anche il 5 aprile del 2016 Simone Inzaghi fu costretto a festeggiare lontano dagli affetti perché in ritiro a Norcia dopo l'esonero di Stefano Pioli. Fu solo l'inizio di una lunga cavalcata che ha portato la Lazio a lottare per lo scudetto.
Ultimo aggiornamento: Domenica 5 Aprile 2020, 20:30

© RIPRODUZIONE RISERVATA