L'Inter si salva con Barella, con lo Slavia finisce 1-1

L'Inter si salva con Barella, con lo Slavia finisce 1-1

Dopo le tre vittorie di fila in campionato, l’Inter rischia di farsi male davvero al debutto in Champions. Antonio Conte avrà modo di pensare alle sue scelte e allo stato di forma della sua squadra, ma deve ringraziare Barella che al 93’ trova il gol del pareggio e sorprende lo Slavia Praga, che a San Siro davanti a poco più di 50mila spettatori sfiora l’impresa (1-1). Con il senno di poi, forse, Conte avrebbe fatto riposare qualche elemento in più. Magari come Brozovic, apparso lento e fuori dal gioco. Oppure Candreva, che rispetto alle gare di campionato non sembra più lui. Senza dimenticare Lukaku. Sarà il mal di schiena, ma il belga non tocca mai un pallone. Così come gli era successo contro l’Udinese. E già questo è un campanello d’allarme perché se non segna lui, i problemi sono tanti. L’Inter non può e non deve dipendere dai suoi gol o dalle giocate di Sensi, che cerca di accendere il motore del gioco. Così lo Slavia Praga ne approfitta impegnando Handanovic con Stanciu e sbloccando il risultato con Olayinka, bravo a respingere in rete una bella parata dello sloveno su una conclusione di Zeleny. La reazione dell’Inter arriva con una giocata di Politano che conquista una punizione. Sul pallone va Sensi che centra la traversa, nel proseguo dell’azione è Barella a insaccare. Finisce 1-1 e ora testa al derby.

LEGGI LA CRONACA
Martedì 17 Settembre 2019, 17:35



© RIPRODUZIONE RISERVATA