Inter, Inzaghi crede ancora allo scudetto: «Il Sassuolo farà una partita seria»

Inter, Inzaghi crede ancora allo scudetto: «Il Sassuolo farà una partita seria»

Il tecnico dell'Inter Simone Inzaghi crede ancora allo scudetto, nonostante ai rivali del Milan basti un pareggio al Mapei contro il Sassuolo per festeggiare il tricolore. Ma intanto i nerazzurri dovranno battere la Sampdoria, che non arriverà a San Siro come una vittima sacrificare: «Credo sia stata una grandissima annata indipendentemente da domani. Sapevamo che sarebbe stato un anno non semplice ma ho capito che avremmo fatto qualcosa di importante. Siamo qui a giocarci lo scudetto all'ultima partita e sappiamo che il campionato può riservare qualcosa», ha detto Inzaghi.

 

Milan, Pioli scaramantico: «Finora siamo stati i migliori, domani vedremo. Ibra? Ci tiene, come tutti noi»

 

«Se dovessi scegliere una foto per questa stagione - ha proseguito Inzaghi -, la sceglierei a colori e non in bianco e nero come si pensava all'inizio. Abbiamo vinto due Coppe, espresso gioco, tornati agli ottavi di Champions e ci giochiamo lo scudetto all'ultima giornata. Vedo tanti colori per questa stagione. Siamo andati oltre le aspettative ma c'è ancora domani e voglio viverlo nel migliore dei modi».

 

«Sampdoria e Sassuolo avranno le giuste motivazioni? Sicuramente. Inter e Milan domani devono preoccuparsi di Sampdoria e Sassuolo perché noi e il Milan abbiamo di fronte squadre che possono migliorare la propria posizione. Faranno due partite serie e organizzate e dovremo essere bravi a dare tutto», ha aggiunto l'allenatore nerazzurro. «Abbiamo visto la Samp che partita ha fatto con la Fiorentina - ha aggiunto -. Si sono salvati, sono liberi di testa e hanno fatto la miglior partita degli ultimi mesi. Il nostro destino non dipende da noi ma passa anche dalla Samp e abbiamo affrontato la partita in modo serio come le altre». 

 

«La squadra ha fatto una settimana come le altre, sappiamo che ci sono questi ultimi 90' da giocare alla grande per non avere rimpianti sapendo che non dipende da noi ma dobbiamo fare 84 punti e poi vedremo quel che accadrà», aggiunge Inzaghi. «Sarebbe straordinario se dovesse arrivare qualcosa domani - ha concluso - ma sappiamo di aver dato grandi soddisfazioni a un pubblico che se lo è meritato. Dobbiamo concentrarci solo su quel che dipende da noi».


Ultimo aggiornamento: Sabato 21 Maggio 2022, 15:18

© RIPRODUZIONE RISERVATA