Inter-Milan, le probabili formazioni: Lukaku e Ibrahimovic intoccabili
di Massimo Sarti

Inter-Milan, le probabili formazioni: Lukaku e Ibrahimovic intoccabili

Il derby più importante, che potrebbe valere per lo scudetto, sarà quello di domenica 21 febbraio. Ma l'antipasto di Coppa Italia resta ghiottissimo. Stasera a San Siro (ore 20,45, diretta Rai1 sarà in palio la semifinale contro la vincente di Juventus-Spal: e già questo potrebbe bastare a dare notevole valore a Inter-Milan. Ma sarà anche la stracittadina grazie alla quale Stefano Pioli e antonio Conte potranno mandare dei segnali importanti al rivale, in chiave campionato. Come affronterebbe il Milan un'eventuale altra sconfitta, a pochi giorni dalla brutta batosta con l'Atalanta? Quale sarebbe invece la reazione dell'Inter, già battuta dal Milan ad ottobre, in caso di stop-bis al cospetto del Diavolo?

 

 

Il turnover ci sarà, ma a giuste dosi. Nessuno stravolgimento eccessivo in quelle che dovrebbero essere le formazioni di partenza. Partiamo dall'Inter, che ha in programma di dare fiducia a Kolarov in difesa nella linea a tre con Skriniar e De Vrij e davanti ad Handanovic. Riposo sulle fasce per Hakimi e Young, dentro dall'inizio Darmian a destra e Perisic a sinistra. In mezzo, invece, i tre "titolarissimi" Barella, Brozovic e Vidal. Davanti chance per Sanchez al fianco di Romelu Lukaku. Conte non rinuncia al proprio totem belga, così come Pioli ha intenzione di cavalcare la sicura voglia di riscatto di Ibrahimovic (già a segno sette volte in sei derby disputati con la maglia del Milan) dopo la prova opaca contro l'Atalanta. Lo svedese aveva detto di essersi sentito solo in avanti. Una richiesta di avere Mandzukic al suo fianco? Non sarà così stasera, perché il croato ex Juve (al pari di Tonali) non è stato convocato. Il terzetto alle spalle di Ibra sarà formato da Saelemaekers, Brahim Diaz e Rafael Leao. Il Milan tornerà all'assetto più abituale, dopo il non riuscito esperimento dell'avanzamento di Meite, sabato contro l'Atalanta. L'ex torinista giocherà comunque di nuovo dal primo minuto a centrocampo, insieme a Kessie. In difesa tornerà la coppia Kjaer-Romagnoli. Dovrebbe rifiatare Calabria, con l'inserimento di Dalot a destra, mentre a sinistra ci sarà Theo Hernandez. Tra i pali Tatarusanu, il portiere di coppa.

 

Sarà la venticinquesima sfida tra Inter e Milan in Coppa Italia. Nei precedenti guidano i rossoneri con dieci vittorie, contro le sette dei nerazzurri. Completano il quadro sette pareggi. Il Diavolo è avanti anche nei confronti ad eliminazione diretta (in gare secche o con andata e ritorno) con quattro qualificazioni contro le due dell'Inter. A questi dati va aggiunta la finalissima del 3 luglio 1977 a San Siro, vinta 2-0 dal Milan con reti di Aldo Maldera e Braglia. Nell'incrocio più recente, datato 27 dicembre 2017, si impose 1-0 il Milan di Gattuso sull'Inter di Spalletti grazie a un gol di Cutrone nei tempi supplementari.


Ultimo aggiornamento: Martedì 26 Gennaio 2021, 21:09

© RIPRODUZIONE RISERVATA