Inter, Gosens affare fatto: Inzaghi ha un'altra freccia sulla fascia sinistra
di Alessio Agnelli

Inter, Gosens affare fatto: Inzaghi ha un'altra freccia sulla fascia sinistra

Colpaccio Gosens: tutto fatto fra Inter, giocatore e Atalanta, oggi visite e firma. Un esterno sinistro con i controfiocchi e di caratura internazionale, come espressamente richiesto da Simone Inzaghi e come confermato dai numeri del classe 94 tedesco, decisamente da top player e da primo posto in Europa per gol segnati (24 in serie A, 4 in più di qualsiasi altro difensore nei primi 5 campionati continentali) negli ultimi tre anni.
Per Robin Gosens in nerazzurro manca solo l'ultimo step, quello delle visite mediche con lo staff sanitario dell'Inter in programma in giornata all'Humanitas di Rozzano.
E, nel suo caso, non una semplice formalità, visti gli ultimi 4 mesi ai box (per una lesione al bicipite femorale della gamba destra, con successiva ricaduta: ultima gara il 25 settembre, proprio contro l'Inter) e il probabile differimento dei tempi di rientro di altre 4 settimane, a febbraio inoltrato. Ma, senza clamorosi colpi di scena, l'Inter e il 27enne di Emmerich in giornata si legheranno per i prossimi 4 anni, come definito nel summit di ieri pomeriggio in viale Liberazione fra i rappresentanti del tedesco (l'agente Busardò e l'intermediario Mancini) e la dirigenza nerazzurra al gran completo.
Per Gosens pronto un contratto fino al 30 giugno 2026 a 3,2 milioni a stagione, bonus inclusi (2,5 di base fissa), solo da sottoscrivere. E, a darne l'annuncio, è stato il procuratore dell'ormai ex Atalanta, ad incontro terminato. «Affare fatto con l'Inter - ha esclamato Paolo Busardò a fcinter1908.it -. È un'operazione da 25 milioni di euro più bonus, domani (oggi, ndr) sarà il giorno delle visite mediche. Robin è super contento». Esattamente come Inzaghi, che ha approvato la virata su Gosens (dopo aver vagliato a lungo Kostic e Bensebaini) nella video-conference di lunedì. Seguita dall'intesa-lampo di martedì tra Zhang Jr e l'amico Percassi, sulla base di un prestito oneroso di 3 milioni, con obbligo di riscatto a 22, più altri 3 di bonus, per 28 totali. Low cost, invece, l'operazione che porterà in nerazzurro l'ultimo rinforzo della finestra invernale: Felipe Caicedo, la quinta punta richiesta da Inzaghi.
Con il Genoa raggiunta un'intesa per un prestito fino a giugno. In giornata summit con gli agenti dell'ecuadoriano: si dovrebbe chiudere a 750mila euro di ingaggio per i prossimi 5 mesi.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Giovedì 27 Gennaio 2022, 07:55

© RIPRODUZIONE RISERVATA