Inter ai piedi di Calhanoglu, il sultano nerazzurro. Brozovic verso il rinnovo
di Alessio Agnelli

Inter ai piedi di Calhanoglu, il sultano nerazzurro. Brozovic verso il rinnovo

Qualità, quantità e un potere decisionale mai visto prima: il nuovo Calhanoglu disegna calcio, lotta e finalizza senza soluzione di continuità. Tre reti consecutive nelle ultime tre sfide di campionato contro Milan, Napoli e Venezia, nuovo primato in carriera dopo 8 stagioni di Bundesliga e serie A tra Amburgo, Bayer Leverkusen e Diavolo. Con Simone Inzaghi e con la maglia dell'Inter, Hakan Calhanoglu ha superato anche questo step, quello dell'intermittenza e dei troppi alti e bassi di rendimento, che i tifosi del Milan gli hanno sempre rimproverato, confermandosi di partita in partita determinante e nevralgico negli schemi del piacentino.
In 12 gare di campionato con la Beneamata, il Sultano ha già eguagliato il bottino di gol (4 in totale, contando anche la rete al Genoa nell'esordio del 21 agosto) dell'ultima stagione in rossonero (in 33 presenze), impreziosendo il tutto con tre assist vincenti e un contributo totale in mezzo al campo. Qualità di giocate, leadership e garra in interdizione. Con l'Inter, Calhanoglu ha arretrato il raggio d'azione, passando dalla trequarti alla mezzala, ma alzando il livello e l'intensità di prestazione nell'arco dei 90 minuti, specie nelle ultime 8 gare tra campionato e Champions, all'insegna di 7 vittorie per la Banda Inzaghi.
Altro punto a favore del turco il tiro da fuori, decisivo sabato al Penzo per sbloccare la gara. In Europa, dopo Messi (61 gol), Calha è il secondo miglior interprete della specialità con 26 reti dalla distanza (dalla stagione 2013-14), proprio come Christian Eriksen, il compagno che ha dovuto sostituire. E, per Inzaghi, un'arma in più nella lunga lotta scudetto. Esattamente come Marcelo Brozovic, il comandante da blindare. A Venezia c'era anche il padre Ivan (con la legale di fiducia che sta trattando con Marotta per il rinnovo) ad assistere all'ennesima prova monstre del figlio. Segno che qualcosa potrebbe muoversi, ed in tempi brevi, per il prolungamento fino al 2026 del croato: fumata bianca tra i 5,5 e i 6 milioni a stagione.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Lunedì 29 Novembre 2021, 08:39

© RIPRODUZIONE RISERVATA