Insigne, dramma a Toronto: la moglie Jenny ha perso il bambino al sesto mese di gravidanza

L'ex del Napoli infatti, non era stato convocato dal ct Mancini

Insigne, dramma a Toronto: la moglie Jenny ha perso il bimbo al sesto mese di gravidanza

di Redazione web

Dramma per Lorenzo Insigne e sua moglie: hanno perso un figlio, la donna era al sesto mese di gravidanza. L'ex del Napoli, che ha iniziato la sua avventura al Toronto con 6 gol e 2 assist nelle prime 10 partite, nei scorsi giorni era sparito dai radar a causa di problemi di natura personale. Nelle ultime ore è venuta fuori la verità sui motivi che hanno spinto il calciatore allo stop: la famiglia Insigne sta vivendo un momento terribile perché la moglie di Lorenzo, Jenny Darone, che era incinta al sesto mese, ha perso il bambino.

Il nome dell'attaccante non compariva nemmeno nella lista dei convocati dell'Italia diramata dal commissario tecnico Roberto Mancini. Anche lui, come compagni, amici e dirigenti, hanno voluto tutelare Lorenzo in questo periodo drammatico.

Tutto è iniziato con l'assenza sospetta in allenamento prima e in campo poi da parte di Insigne. Impossibile per lui concentrarsi sul lavoro, con i compagni e in primis il connazionale Criscito che gli sono stati vicini sostenendolo nei momenti successivi al lutto. 

Marche alluvione, il piccolo Mattia è ancora disperso: l'appello della famiglia: «Non mangiamo da due giorni, ridatecelo»

La dedica dei compagni di squadra

Tutto il Toronto ha giocato per la sua stella, e in occasione della sfida con l'Atlanta anche il portiere Quentin Westberg ha deciso di dedicargli un pensiero: dopo un rigore parato ha mimato con le mani il numero 24, proprio quello che appartiene al compagno italiano. Un gesto per dimostrare la vicinanza di tutto il gruppo ad un ragazzo che si è fatto apprezzare sin da subito. 

Pioggia di messaggi di solidarietà e affetto per Insigne e Jenny.  E pensare che Insigne aveva celebrato la notizia dell'arrivo del terzo figlio (la coppia ha già due bambini, Carmine e Christian), proprio con un'esultanza speciale con il pallone sotto la maglia in occasione di un gol segnato con la sua nuova squadra. Ora il dolore immenso.


Ultimo aggiornamento: Domenica 18 Settembre 2022, 13:23

© RIPRODUZIONE RISERVATA