Immobile, sfogo social sul furto alla tomba di Daniel Guerini: «Che vergogna»

Immobile, sfogo social sul furto alla tomba di Daniel Guerini: «Che vergogna»

Non è passato sotto traccia il furto alla tomba di Daniel Guerini, il giovane calciatore-tifoso della Lazio scomparso lo scorso 24 marzo in un tragico incidente stradale (a 19 anni appena compiuti). In mattinata era stata la mamma Michela a denunciare l'accaduto, con un post sui social in cui aveva espresso rabbia, delusione e amarezza per quanto accaduto: «A te brutto indegno/a, che ti sei permesso/a di rubare sulla tomba di Guero ti auguro tutto il male del mondo!! Una sciarpa, uno scudetto, e un aquilotto... Se me lo chiedevi ti ci ricoprivo. Occhio che c'è qualcuno che vede tutto...», ha scritto, aggiungendo ancora: «è stata svuotata la cappella di mio figlio Daniel. Sono state portate via sciarpe, foto, cimeli e tanti ricordi portati dagli amici di mio figlio. Faccio un appello perché tutto venga riconsegnato». 

 

 

L'intervento di Ciro Immobile

Le sue parole non sono rimaste inascoltate, però, anzi. A rafforzare il messaggio ci ha pensato Ciro Immobile, il giocatore più rappresentativo della Lazio e il più amato da Daniele, prima della dolorosa scomparsa. Il capitano biancoceleste ha postato poco fa una storia in cui è riportata proprio una foto del 19enne che indossa la sua maglia e tiene fra le mani quella di Immobile, contornata da dure parole nei confronti dei delinquenti: «Guero perdonali, non sanno quello che fanno. Sconcertante, senza un briciolo di umanità. Che vergogna!», le parole del numero 17 della Lazio, che speriamo aprino una breccia nel senso di colpa dei furfanti.

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 10 Settembre 2021, 17:39

© RIPRODUZIONE RISERVATA