Il Venezia ferma il Toro: Aramu risponde a Brekalo
di Alberto Mauro

Il Venezia ferma il Toro: Aramu risponde a Brekalo

E’ un Toro più deciso e consapevole rispetto alla scorsa stagione, rivitalizzato dalla cura Juric, al quarto risultato utile consecutivo e con una classifica intrigante. Avrebbe potuto osare ed ottenere anche di più, ma il Venezia rimane in partita, risponde colpo su colpo e pareggia con un rigore di Aramu (cresciuto nelle giovanili granata), che non esulta alla prima rete in A per rispetto nei confronti della sua ex squadra. Secondo 1-1 di fila per i granata, in rimonta, come contro la Lazio. Galeotto ancora una volta il fallo di Djidji che frana su Okereke in area e si becca il secondo giallo: salterà il derby con la Juve per squalifica. Ma intanto il Toro costruisce e riesce a gestire per una buona ora, nonostante le assenze pesanti di Belotti, Zaza, Praet e Aina, Pjaca e Izzo. Trova il vantaggio meritato grazie all’incursione vincente dell’inesauribile Singo sulla destra, che scodella in mezzo per Brekalo, ma il Venezia non molla e alza i giri del motore nel finale.

 

 

 

La partita cambia a un quarto d’ora dalla fine, con rigore netto su Okereke lanciato a rete, pescato da una magia di Johnen; Aramu non sbaglia e il Toro impiega qualche minuto a riprendersi. Le due fiammate più pericolose nel finale: Milinkovic Savic salva il Toro parando una punizione violentissima e velenosa di Kiyine, sul capovolgimento di fronte Mandragora ha la palla da tre punti ma trema di fronte a Mäenpää. Juric agguanta Bologna e Juve a 8 punti in classifica, sabato sarà un derby alla pari.
 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 29 Settembre 2021, 11:04

© RIPRODUZIONE RISERVATA