Ibrahimovic, vandalizzati la statua e l'ingresso della casa: ecco cosa è successo

Ibrahimovic, vandalizzati la statua e l'ingresso della casa: ecco cosa è successo

Peggio ancora di un tradimento 'sportivo': l'annuncio di Zlatan Ibrahimovic su Instagram con la maglia dell'Hammarby aveva spiazzato tutti, ma in realtà l'attaccante 38enne non tornerà a giocare nel campionato del suo paese. Svincolato dai Los Angeles Galaxy, 'Ibra' ha in realtà acquistato la metà delle quote del club svedese, mandando su tutte le furie i tifosi del Malmoe, il club del quartiere in cui Ibrahimovic è cresciuto e con cui ha debuttato nel professionismo. I due club sono molto rivali e i tifosi del Malmoe hanno vandalizzato la statua di tre metri dedicata a Zlatan e anche una delle case del fuoriclasse di origini balcaniche.

Leggi anche > La Chapecoense retrocede tre anni dopo la tragedia: «L'orgoglio resta, torneremo presto»



La statua di Ibrahimovic alta 3 metri, eretta il mese scorso a Malmoe, a pochi passi dallo stadio, è stata deturpata da fan arrabbiati. Vernice bianca è stata spruzzata sulla base della statua mercoledì e alcuni fuochi d'artificio sono stati fatti esplodere, senza causare gravi danni, poi i tifosi hanno lasciato una busta di plastica per la spazzatura a coprire il volto di Zlatan Ibrahimovic e un sedile copriwater attaccato a un braccio. La polizia sta inoltre indagando su un messaggio minaccioso spruzzato a terra vicino alla statua. Una recinzione protettiva è stata installata attorno alla statua. A Stoccolma, la parola «Giuda» è stata spruzzata all'ingresso della casa di Ibrahimovic nel raffinato quartiere di Ostermalm, secondo il quotidiano Aftonbladet. E intanto in rete è anche partita una petizione: «Togliamo la statua del proprietario dell'Hammarby dal nostro stadio».

<blockquote class="twitter-tweet"><p lang="en" dir="ltr">Ibrahimovic statue set on fire by angry fans over his buying rival club 🎥<br><br>📆 October 2019 - Malmo build statue of club legend Zlatan Ibrahimovic.<br><br>📆 November 2019 - Malmo fans set fire to the statue after Zlatan buys a 50% stake in rivals Hammarby. <a href="https://t.co/nNw9ucgLNX">pic.twitter.com/nNw9ucgLNX</a></p>&mdash; SportsObama.com (@SportsObama) <a href="https://twitter.com/SportsObama/status/1199957839659380737?ref_src=twsrc%5Etfw">November 28, 2019</a></blockquote> <script async src="https://platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>

Una lattina contenente aringhe fermentate, una delicata pungente specialità svedese settentrionale apprezzata da alcuni e non apprezzata da altri, è stata anche versata di fronte all'edificio, secondo il quotidiano. Gli atti di vandalismo sono seguiti all'annuncio di mercoledì che Ibrahimovic avrebbe preso una partecipazione del 25% dell'Hammarby, club rivale del Malmoe. Ibrahimovic, che in passato ha giocato per il Malmoe, ha detto ad Aftonbladet che puntava «ad aiutare l'Hammarby a diventare il miglior club in Scandinavia».
Secondo l'accordo, Ibrahimovic avrebbe acquistato la metà del 47% degli americani dell'Anschutz Entertainment Group (AEG). Proprio AEG possiede anche i Los Angeles Galaxy che militano nel campionato americano MLS e dove Ibrahomivic ha giocato nelle ultime due stagioni. Il 38enne ora sta lasciando il club americano, ma ha escluso di giocare nel campionato svedese. Si ipotizza un ritorno in Italia con il Milan che è interessato all'attaccante. 
Giovedì 28 Novembre 2019, 14:21



© RIPRODUZIONE RISERVATA