Gigi Buffon, la strana accoglienza a Parma: «Te ne sei andato da mercenario, non puoi tornare da eroe»

Gigi Buffon, la strana accoglienza a Parma: «Te ne sei andato da mercenario, non puoi tornare da eroe»

A poche ore dall’annuncio ufficiale del ritorno a Parma di Gigi Buffon, l'ex campione della Juventus è stato accolto con uno striscione polemico in cui si legge: «Te ne sei andato da mercenario, non puoi tornare da eroe. Onora la maglia». Il riferimento è a 20 anni fa. Il 43enne portiere toscano ha lasciato il club gialloblù nel 2001 per arrivare in quello bianconero.

 

Leggi anche > Alex Zanardi, domani è un anno dall'incidente: il figlio Niccolò svela come sta

 

Quella scelta ha portato il portiere a numerosi trofei e a un'enorme popolarità, ma la tifoseria non la prese bene. A Parma è comparso un durissimo striscione a firma del Gruppo Boys 1977. Concetto ribadito su Facebook: «Vent'anni fa ci avevi promesso che quella maglia di merda non l’avresti mai indossata… Tre settimane dopo dall'Australia firmi per i gobbi. Adesso torni nell'unico club che ti ha permesso di vincere in Europa. Dopo tutto questo abbiamo solo da dirti che per noi sei e sarai sempre un piccolo uomo. Onora la maglia e forza Parma!!!!».

 

 

«La mia scelta magari non sarà apprezzata ma almeno capita sì - aveva dichiarato Buffon - Chiaro che il mio cuore mi diceva di rimanere a Parma. Lì ho gli amici e la mia storia sportiva. Ma, razionalmente, pur ammettendo che tanto ho dato e forse anche di più ho ricevuto, mi è sembrato fosse arrivato il momento di cambiare».

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Giugno 2021, 22:09

© RIPRODUZIONE RISERVATA