Giacinto Facchetti Awards, la serata dedicata allo sport e allo spettacolo. Tra i premiati Marcell Jacobs, Lothar Matthaus e gli youtuber Elites
di Maria Bruno

Giacinto Facchetti Awards, la serata dedicata allo sport e allo spettacolo. Tra i premiati Marcell Jacobs, Lothar Matthaus e gli youtuber Elites

Calcio e spettacolo protagonisti della serata del 20 settembre nella sala Puccini del Conservatorio 'Giuseppe Verdi' di Milano per la consegna dei "Giacinto Facchetti Awards", il premio istituito in ricordo dello storico capitano dell'Inter e della Nazionale deceduto nel 2006.

 

Voluta dalla famiglia, la cerimonia è stata organizzata dagli imprenditori del mondo della comunicazione Eros Pogliani e Nadia Bravo, la giornalista Indira Fassoni, con il sostegno di Zeus, Rocchetta vini e Dierre.

 

 

Alla presenza di personalità dell’Inter, ma non solo, il premio Facchetti Awards è stato consegnato anche ai campioni distintisi per doti atletiche e fair play, come dirigenti e giornalisti sportivi: Lothar Matthäus, Christian Chivu, Tommaso Augello, anche Vittorio Brumotti, Micaela Palmieri, Luca Tommasini e Lorenzo Vanni, Samuel Eto'o, Alessandro Antonello e Alessandro Aleotti, Paolo Camossi e Paolo Nicolato, Marcello Magnani e Claudio Vigorelli, Valentina Ballarini, Francesco Repice, Enrico Ruggeri.

 

 

I premi sono stati consegnati in parte da Gianfelice Facchetti, figlio di Giacinto, ma anche da sponsor dell’evento e da conduttori televisivi, tra cui Gerry Scotti che, in chiave ironica, ha esordito dicendo: «Io storicamente sono milanista, ma quando mi hanno chiesto di premiare ad un evento così importante in onore di Giacinto non potevo dire di no».

 

Standing ovation per l'ospite d'onore, il campione olimpico Marcell Jacobs che, anche in questa occasione, non ha smentito la sua fama da velocista arrivando direttamente da Pizzo Calabro (VV) dove ha ritirato un altro premio. «Devo ancora realizzare quello che è veramente successo. Grazie a tutti» ha commentato.

 

Sul palco, sempre per la sezione campioni olimpici, anche Federica Cesarini, medaglia d’oro di canottaggio, che emozionata, ha fatto una dedica speciale: «Questo premio è per Filippo, il mio compagno morto il 26 aprile».

 

 

Tra le nuove leve del calcio, premiato il 17enne Mattia Agnese per aver salvato la vita ad un suo compagno di squadra colpito da un malore durante una partita. Di fronte al suo idolo, il milanista Ruud Gullit,anch'egli premiato, ha dichiarato: «Adesso provo tanta emozione, sono con le persone che guardo in televisione, con i campioni di sempre. Ho un sogno: voglio cantare l’inno con la nazionale».

 

Direttamente dal mondo del web, premiati gli Elites, un gruppo di sei ragazzi definiti i migliori youtuber italiani del settore calcistico con oltre 1 miliardo di views. «Siamo stati gli unici youtuber ad essere agli Euro2020 a Wembley: onore e piacere. Ora vorremmo essere anche in Qatar per i mondiali 2022».

 

 

Lunghi applausi per Daniele Cassioli, il più grande sciatore nautico paralimpico di tutti i tempi, cieco dalla nascita. «Sono amante del calcio – ha esordito con ironia - anche se non vedo nulla. Non è scontato fare sport essendo ciechi, anche nel 2021, ma io ci sono riuscito». Sul palco con lui, il campione di nuoto Filippo Magnini, che ha ricevuto il premio 'Sportivo per sempre': «Io non ho avuto la fortuna di poter vedere Giacinto giocare, ma ho bei ricordi di lui dai racconti di mio nonno».

 

 

Il Facchetti Awards ha messo un focus anche sul sociale. Assegnato il riconoscimento anche alla Nazionale di calcio trapiantati, associazione di promozione mondiale, composta da giocatori che hanno subito trapianti. «La nostra missione è quella di divulgare la cultura della donazione e far capire che la vita continua, e anche bene».


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 22 Settembre 2021, 13:05

© RIPRODUZIONE RISERVATA