Gattuso: «Troppo timorosi contro il Betis, ma con la Juve ce la giocheremo»

Gattuso: «Troppo timorosi contro il Betis, ma con la Juve ce la giocheremo»

Archiviato il pareggio con il Betis in Europa League, Rino Gattuso pensa già alla sfida di domenica con la Juventus. «Ora abbiamo due ore e mezzo in aereo, cominceremo a lavorare per preparare la partita. La Juve è una delle squadre più forti d'Europa, in Italia non ne parliamo, ma non stiamo qua a piangere: ce la giocheremo», ha detto a Sky Sport l'allenatore dopo il match di Siviglia. «C'è amarezza, nel primo tempo siamo stati timorosi, nel secondo abbiamo giocato una grande partita - ha notato Gattuso -. La voglia della squadra, il fatto di venire a Siviglia a giocare un secondo tempo così, sono buoni segnali. Anche domani dovremo fare la conta perché abbiamo perso qualcuno per strada. In questo momento è inutile stare a pensare agli infortunati: mettiamo in campo quelli che abbiamo a disposizione e battaglieremo, cercare gli alibi non aiuta. Musacchio si è scontrato con Kessie, conoscendolo so che è un giocatore di temperamento, farà di tutto per esserci. Calhanoglu ha preso una botta al collo del piede».



© RIPRODUZIONE RISERVATA