Gabriele Sandri oggi avrebbe compiuto 40 anni: il tifoso della Lazio venne ucciso nel 2007 dall'agente Spaccarotella
di Enrico Sarzanini

Gabriele Sandri oggi avrebbe compiuto 40 anni: il tifoso della Lazio venne ucciso nel 2007 dall'agente Spaccarotella

"Gabbo", giovane disc jockey romano, stava andando a vedere la Lazio in macchina a Milano con gli amici.

 Avrebbe compiuto oggi 40 anni, Gabriele Sandri, tifoso della Lazio ucciso l'11 novembre 2007 da un colpo di pistola sparato dall'agente della polizia stradale Luigi Spaccarotella che voleva sedare una rissa scoppiata all'altezza di Arezzo nell'area di sosta di Badia Al Pino. Una morte assurda che in quel maledetto 11 novembre tolse la vita ad un ragazzo che stava semplicemente andando a vedere la partita in macchina con gli amici di sempre come faceva ormai da anni. Aveva 26 anni all'epoca "Gabbo", giovane disc jockey romano e con una vita ancora tutta da scrivere ma quel maledetto giorno la vita si spense quando meno se lo aspettava.

 

 

"Ciao Gabriele, sempre con noi" ha scritto la società sui propri canali social per ricordare Gabriele che in questi anni non è mai stato dimenticato dai tifosi e che proprio oggi nel giorno del suo compleanno, hanno letteralmente invaso i social delle foto di 'Gabbo'. A lui la Curva Nord ha dedicato una coreografia rimasta impressa nella mente dei laziali, da quel maledetto giorno il suo volto accompagna le trasferte dei laziali in giro per il mondo impresso su uno stendardo.  


Ultimo aggiornamento: Giovedì 23 Settembre 2021, 18:11

© RIPRODUZIONE RISERVATA