Fair play finanziario, arrivano le multe per Milan, Juve, Roma e Inter: ecco quanto dovranno pagare

La notizia era nell'aria da tempo, ma ora è ufficiale. Ai giallorossi la sanzione più pesante tra le italiane, al PSG quella maggiore tra tutti i club

Fair play finanziario, arrivano le multe per Milan, Juve, Roma e Inter: ecco quanto dovranno pagare

La notizia era nell'aria da tempo, ma ora è ufficiale. L'Uefa ha sanzionato quattro club italiani per violazioni del fair play finanziario. Si tratta di Milan, Juve, Roma e Inter.

Inter, resta Skriniar e arriva Acerbi. Juventus addio ad Arthur e Zakaria

Fair play finanziario, le multe dell'Uefa ai club italiani

La Prima Camera giudicante, si legge sul comunicato ufficiale, ha concluso accordi transattivi con otto club che hanno concordato un totale di 172 milioni in contributi finanziari, obiettivi specifici e restrizioni sportive condizionate e incondizionate nei prossimi anni. Il Milan dovrà pagare 2 milioni (15 se non rientrerà nei 3 anni), la Juventus 3,5 (23 se non dovesse rientrare nel prossimo triennio), l'Inter 4 (26 se non rientrerà in 4 anni), la Roma 5 (35 in caso di mancato rientro nei prossimi 4 anni).

Fair play finanziario, gli altri club multati dall'Uefa

Oltre ai club italiani, multe sono state inflitte al Monaco (importo totale 2 milioni, importo incondizionato 0,3 milioni), al Marsiglia (2 milioni, 0,3 milioni), al Beşiktaş (4 milioni, 0,6 milioni); al Paris Saint-Germain (65 milioni, 10,0 milioni). Il quadro dell'accordo transattivo è identico per tutti i club sanzionati. Il loro obiettivo è quello di 'accompagnare' i club attraverso il periodo di transizione fra il 'vecchio' club licensing e Financial Fair-play regulations-Edition 2018 e il nuovo club licensing and financial sustainability regulations-Edition 2022 (CL&FS) che sarà implementato in un approccio graduale a partire dall'esercizio finanziario 2023.

Fair play finanzario, l'analisi dell'Uefa

L'analisi ha riguardato gli esercizi 2018, 2019, 2020, 2021 e 2022. Gli esercizi 2020 e 2021 sono stati oggetto delle misure di emergenza Covid volte a neutralizzare gli effetti negativi della pandemia. In base a queste misure, gli esercizi finanziari 2020 e 2021 sono stati valutati come un unico periodo e ai club sono stati concessi adeguamenti specifici per il Covid-19 e per calcolare la media del disavanzo combinato del 2020 e del 2021.

«Questi otto club hanno accettato un di versare 172 milioni di euro. Tali importi saranno trattenuti da eventuali entrate che questi club guadagnano dalla partecipazione alle competizioni Uefa per club o pagati direttamente. Di tale importo, 26 milioni di euro (15%) saranno interamente pagati mentre il saldo residuo di 146 milioni di euro (85%) è condizionato al rispetto da parte di questi club degli obiettivi indicati nel rispettivo accordo transattivo». 


Ultimo aggiornamento: Sabato 3 Settembre 2022, 16:56

© RIPRODUZIONE RISERVATA